Turismo in Salento, oltre a spiagge e mare anche storia, arte e cultura

Turismo in Salento, oltre a spiagge e mare anche storia, arte e cultura



L’associazione con l’estate è immediata quando si pensa alla Puglia e al Salento, rinomate per il mare e le spiagge calde ed assolate, ma questa straordinaria regione, ricca di storia e di cultura, è capace di regalare enormi emozioni anche in inverno.
La bella località di Carpignano Salentino ha accolto tra il 18 ed il 22 Gennaio un gruppo di giornalisti italiani e tedeschi, proprio allo scopo di promuovere e far scoprire le bellezze del Salento che non sono solo marine e paesaggistiche, ma anche storiche, artistiche e culturali.

Il fitto ed interessante programma si è svolto nella maniera seguente.

I giornalisti hanno visitato Melpignano, centro famoso per la Notte della Taranta, e Sternatia, alla scoperta del griko, l’antica lingua salentina che ancora oggi gli abitanti parlano (nel Tarantino si parla invece l’arbresh), poi si sono recati a San Marzano, cuore del primitivo dop, dove hanno avuto il piacere di degustare il pregiato vino Primitivo di Manduria nelle Cantine di San Marzano.

La Puglia ed il Salento, si sa, sono zone di grande tradizione agricola, dove si producono alcuni tra i migliori alimenti del mondo, come l’olio extravergine d’oliva; i giornalisti sono stati così invitati, e di certo si sono divertiti moltissimo, a partecipare attivamente alla raccolta delle olive insieme ai produttori e ai soci della San Giorgio, la più grande coopertiva salentina, dove sono stati accolti da una squisita, e di certo gradita, degustazione di olio extravergine d’oliva.

L’ultima tappa del tour è stata il sito archeologico di Roca Vecchia per ammirare la Poesia, il nome che i giornalisti ed i lettori del National Geographic hanno deciso di dare alla piscina naturale più bella del mondo, che proprio qui ha sede (su questo tratto costiero ricordiamo che sorgono alcune delle strutture turistiche più note del Salento come il villaggio vacanze The Village Salento a Torre dell’Orso).

I giornalisti sono stati accolti dalle più alte cariche politiche del luogo e da eminenti professionisti, ovvero il sindaco di Melendugno, Marco Potì e l’archeologo Niko Scarano, il quale ha parlato delle scoperte che il sito di Roca Vecchia sta man mano svelando.

Un indotto per tutte le attività ricettive

L’evento, come è evidente, ha dato la possibilità alle strutture ricettive di Carpignano Salentino di offrire il meglio di sé; ristoranti, bar e locali hanno avuto modo di mostrare ai visitatori quanto il Salento sia preparato all’ospitalità e all’accoglienza.

Del resto da qualche anno la Puglia ha giustamente deciso di potenziare il settore turistico, migliorando anche la rete dei trasporti (prima troppo scadente), prendendo atto di quanto esso possa costituire una risorsa importantissima per la regione, ed i risultati sono già decisamente incoraggianti, poiché il numero dei visitatori è significativamente aumentato e si prevede a breve un ulteriore incremento.

Solo che quando si pensa alla Puglia e al Salento viene naturale accostare loro l’estate, viste le spiagge ed il mare meraviglioso che qui si possono trovare, invece c’è molto di più da vedere e da vivere, anche in inverno.

Questo periodo dell’anno infatti, può essere ideale per scoprire i caratteristici centri urbani, le antiche chiese, i capolavori bizantini, i secolari usi e costumi di questa terra ricca di fascino e senza tempo.

Avatar
Informazioni su Emanuele Bompadre 11911 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

1 Trackback / Pingback

  1. Turismo, come rendere il viaggio una vera esperienza

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.