Raggi: “Questa mattina sono stata alla rimessa Atac di Magliana”

raggi



Così la prima cittadina di Roma sulla sua pagina Facebook:

Questa mattina sono stata alla rimessa Atac di Magliana dove ieri notte dei delinquenti hanno dato alle fiamme dei bus. Un vero e proprio atto criminale.
Un episodio che fa rabbia. Ma sia chiaro, chi voleva spaventarci non ci è riuscito. Noi proseguiamo #AtestaAlta con il lavoro di risanamento di Atac, l’azienda di trasporti pubblica più grande d’Europa.

Ovviamente sono scattate le indagini per ricostruire quanto accaduto. Ci auguriamo che i responsabili siano presto individuati e puniti severamente.

Vandalismo

Gli operatori della rimessa Atac ci riferiscono di ripetuti furti ed episodi di vandalismo: molte testimonianze riferiscono di incursioni notturne da parte di alcuni abitanti del vicino campo rom di via Candoni: gli stessi che più volte si sono resi protagonisti di furto di gasolio nonché del lancio di sassi nei confronti degli autisti e dei bus dell’Atac.

Ribadisco che la nostra linea resta il superamento dei campi, all’interno dei quali vivono vittime e carnefici. Deve essere chiaro che non verranno tollerati gesti o attività criminali dei quali rispondono anche coloro che non hanno responsabilità diretta.

Proprio per dare seguito alla nostra strategia, oggi è stato pubblicato il bando per il superamento dei campi rom di via Salviati e via Lombroso: accoglienza per chi è in difficoltà, fermezza nei confronti di chi non rispetta le regole o, addirittura, compie atti criminali.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 19530 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.