Il Comune di Sacrofano obbliga ad accendere fuochi, bruciare stoppie



Una svista incredibile, quella dell’amministrazione comunale di Sacrofano, in provincia di Roma e territorio sede del Parco di Veio, che sbaglia la locandina per la prevenzione degli incendi e FA OBBLIGO (anziché divieto) di accendere fuochi sull’intero territorio comunale, bruciare stoppie, usare fuochi d’artificio e assumere tutta una serie di comportamenti sbagliati soprattutto nel periodo estivo.
I Gruppi Ricerca Ecologica, storica organizzazione nazionale di tutela dell’ambiente riconosciuta dal MATTM, sono sconcertati: ” Non sappiamo se è stato un errore del tipografo (ma, in questo Comune, le bozze non le corregge nessuno?), una scarsa conoscenza della lingua italiana o una deliberata scelta (ma questa eventualità è inverosimile, in quanto l’ordinanza 28/2019 è corretta) – dichiara Carlo De Falco, responsabile GRE per il Lazio – resta il fatto che la campagna di comunicazione ufficiale del Comune di Sacrofano invita ad assumere atteggiamenti folli rispetto alla salvaguardia dell’ambiente, e teoricamente potrebbe anche generare un vulnus per impugnare l’eventuale sanzionamento di comportamenti scorretti potendo diventare la ciambella di salvataggio per i piromani. Inoltre tale superficialità ha comportato comunque uno spreco di risorse pubbliche”.
Oltre ad avvisare dell’errore tutte le autorità territoriali preposte in quanto potrebbe addirittura esserci una maggiore rischiosità, i Gruppi Ricerca Ecologica si sono rivolti al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, al Presidente dell’Area Metropolitana di Roma Capitale ed al Prefetto di Roma per verificare quanto accaduto a Sacrofano e vigilare affinché per il futuro non arrivino più messaggi istituzionali sconsiderati. Inoltre i GRE auspicano che l’amministrazione di Sacrofano si ravveda ad horas e informi correttamente i propri cittadini.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22651 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.