Sindaco Raggi: in caso di vittoria del si non farei la senatrice

La Raggi a sostegno del No alla riforma costituzionale invitando a partecipare sabato prossimo a Roma “al cammino in difesa della nostra Costituzione, la nostra bellissima Costituzione”



Tra pochi giorni tutti gli italiani saranno chiamati ad esprimere la propria preferenza in materia di riforma costituzionale. Ebbene si, la tanto chiacchierata, da chi decantata da chi insultata, riforma costituzionale. Con la vittoria del “si”, tra le varie modifiche che verrebbero apportate, il Senato diventerebbe un organo regionale, in cui siederebbero, dunque, i sindaci.

Proprio a questo proposito arriva la dichiarazione del sindaco di Roma, Virginia Raggi, la quale afferma che rinuncerebbe al incarico di senatrice. La dichiarazione appare sul blog del leader del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo.

Il sindaco Raggi in un intervento congiunto con il sindaco di Torino, Chiara Appendino,  ha anche annunciato che voterà no al referendum.

Tre le mosse della Raggi a sostegno del No alla riforma costituzionale  invitando a partecipare sabato prossimo a Roma “al cammino in difesa della nostra Costituzione, la nostra bellissima Costituzione”

Sabato 26 la partecipazione a una camminata per il No, con un percorso che partira’ da San Paolo Fuori le Mura per arrivare alla Bocca della Verità, a due passi dal Campidoglio. Poi nella prima seduta d’Aula utile della prossima settimana, quella che precede il voto, il gruppo del Movimento 5 Stelle presenterà una mozione – protocollata nei giorni scorsi – che impegna il sindaco a farsi promotrice del voto espresso dall’Assemblea che parla di “perplessita’” dei consiglieri sulla riforma.

Una mozione che si preannuncia soprattutto come un appuntamento mediatico nel quale trasformare il Campidoglio in una vetrina nazionale per il No, visto che in aula Giulio Cesare per quel giorno sono attesi anche alcuni esponenti nazionali del 5 Stelle.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.