Clemente Mastella
Primo Piano

Mastella: “Occorre dare indicazioni semplici e misure altrettanto semplici”

Mastella: “Mi pare squilibrata la misura del governo di chiudere i ristoranti alle 18, il Trentino Alto Adige, utilizzando i poteri di autonomia, ha deciso di chiudere alle 22. Questa mi pare un’autentica str… Se tu stabilisci un modo di procedere deve valere per tutti. Io avrei chiuso per una ventina di giorni in maniera totale. I problemi veri arriveranno con l’influenza stagionale e gli ospedali, che già sono in difficoltà, non ce la faranno più.
Scontro De Magistris-De Luca? Sono dalla parte di De Luca. Anche se è un po’ sopra le righe, De Luca fa, opera, De Magistris invece è inoperoso. Però mi parrebbe corretto che i due si parlassero. Proteste a Napoli? La libertà di manifestare è giusta, però bisogna protestare con modalità corrette. Si può protestare rispetto al governo non rispetto allo Stato rappresentato dalle forze dell’ordine. Mes? Farei un cdm in stile Moro, ma Conte non ha quell’abilità.”
[CONTINUA]

Antonio Magi
Primo Piano

Magi: “Medici sotto pressione perché la gente ha paura ed è disorientata”

Magi: “Altro problema è la carenza di posti letto per malati covid che possono essere gestiti senza andare in terapia intensiva. Il medico di famiglia non può fare tutto, sta mancando l’organizzazione delle Usca. Ora ci ritroviamo a fare la guerra senza averla programmata, la guerra si prepara durante la pace e non durante la battaglia. Tamponi rapidi? Ci sono buoni riscontri sull’efficacia dei tamponi salivari, utilizzare anche questi sarebbe più semplice e più pratico. Il covid è una situazione d’emergenza, ma non dobbiamo dimenticare tutte le altre malattie. Purtroppo si abbandonano molti pazienti e questa è una situazione grave. In Italia ci sono 24 milioni di pazienti cronici, che hanno bisogno di essere seguiti nelle loro terapie. Dovremmo avere ospedali covid e ospedali no covid che seguono gli altri pazienti.” [CONTINUA]

Loredana De Petris
Primo Piano

De Petris: “Misure finalizzate a limitare i contatti”

De Petris: “Serve anche potenziare la medicina territoriale. Forse in parte si è sottovalutata la seconda ondata. Abbiamo pensato, anche confortati da pareri di vari esperti, che essendo stati i primi ad aver avuto una prima ondata terribile, la seconda non sarebbe arrivata in modo così massiccio. Il decreto sui ristori deve essere attuato subito, le risorse a fondo perduto devono arrivare immediatamente. Le tensioni sociali bisogna saperle gestire e dare delle risposte” [CONTINUA]

andrea bernaudo
Primo Piano

Roma, il candidato sindaco Bernaudo: “Mi sorprende la mancanza di rispetto verso questa città”

Bernaudo: “Quando scade il contratto di servizio con Atac, Atac va chiusa e vanno fatte le gare, stessa cosa per Ama e le altre municipalizzate gestite dalla politica. L’efficienza dei servizi può essere generata soltanto dalla concorrenza e dal mercato. Per quanto riguarda l’emergenza attuale, bisogna far entrare i bus privati nel tpl. Il sistema statalista in questa condizione di pandemia ha mostrato il suo volto feroce, facendo pagare i danni di questa guerra soltanto ad una parte della società. Anche i lavoratori pubblici dovevano essere mandati in cassa integrazione come quelli privati” [CONTINUA]

ristoranti
Primo Piano

Marras: “Per i ristoranti il lavoro cala di oltre il 70%”

Marras: “Con il dpcm il messaggio che passa è che i ristoranti siano tra i principali veicoli di diffusione del covid. Pensano che il covid si trasmetta solo dalle 18 in poi. Non so perché se la stanno prendendo proprio con noi. Ristori economici? C’è tanta sfiducia da parte nostra in questo governo. Le parole di Gualtieri rispecchiano quelle che disse Conte quando parlò di potenza di fuoco. Bersani dice che l’assegno per i ristoratori sulla base del reddito li rovinerebbe? Preferisco non rispondere…” [CONTINUA]