Raggi: “Abbiamo riportato la legalità a Ostia, nel Municipio X”

raggi



Così la prima cittadina romana sulla sua pagina Facebook:

Oggi è una giornata importante: abbiamo riportato la legalità a Ostia, nel Municipio X. Un altro stabilimento dichiarato abusivo, “L’Arca”, è stato demolito per ripristinare decoro in una zona da anni simbolo di degrado e abbandono. Ci stiamo battendo con forza per dire basta a degrado e abusivismo e per consentire ai cittadini di riappropriarsi di uno spazio pubblico e, soprattutto, di vedere il mare.

Avanti con determinazione

Stiamo andando avanti con determinazione sulla strada tracciata dal Pua, il Piano di utilizzazione degli arenili, che prevede la creazione di spiagge libere su tutto il litorale, la loro riqualificazione, la valorizzazione degli edifici storici. Tutto questo secondo la legge, al contrario di come è stato permesso fino a oggi. Purtroppo c’è chi blocca l’approvazione di questo piano, chi contesta questi interventi, chi vuole che nulla cambi ed è a favore della speculazione privata e degli interessi di pochi.

Noi andiamo avanti senza lasciarci intimidire

Abbiamo già abbattuto 8 strutture abusive, tra cui un chiosco illegittimo nell’Ex Spiaggetta, oggi riqualificata con un nuovo accesso in spiaggia e nuove passerelle.

Pensate che negli anni avevano addirittura costruito alcuni appartamenti vicino al chiosco che occupavano abusivamente quel tratto di lungomare. Lo avevamo promesso e lo abbiamo fatto. Un grande risultato, che si somma ai precedenti grazie al lavoro del Municipio X, della sua presidente Giuliana Di Pillo, che sta portando avanti questo lavoro di risanamento integrale, che parte dall’eliminazione di tutto quello che è illegale.

A Ostia diciamo addio al “lungomuro” e riconsegnamo alla città 18 chilometri di spiagge, sempre in nome della legalità e al fianco dei cittadini onesti.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22651 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.