Sisto: “Bonafede-Di Matteo? Credo che non ci sia peggior modo trash di intendere i ruoli istituzionali”

Sisto



L’avv. Francesco Paolo Sisto, deputato di Forza Italia e legale di Silvio Berlusconi, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Sulla fase due

“Da un punto di vista logico, è evidente che un liberi tutti sarebbe una follia -ha affermato Sisto-. Nelle città c’è un sacco di gente in giro, ma non c’è una sensazione di liberi tutti. Evitare assembramenti, stare a distanza e utilizzare i dispositivi credo siano le regole fondamentali da seguire”.

Sui dpcm

“Il fatto che Conte si sia ritenuto investito di un diritto divino di scrivere leggi sulla vita dei cittadini è inaccettabile. Conte non è all’altezza della situazione, è frutto di un momento da dimenticare nella storia del Paese, in cui la politica è scesa al livello più basso”.

Sulla vicenda Bonafede-Di Matteo

“Di Matteo è un pm e componente del Csm. La cosa grave è che in una trasmissione televisiva, un membro del Csm metta in crisi un ministro con un attacco personale per un episodio di clientelismo mal digerito. A me sembra di una gravità assoluta. Credo che non ci sia peggior modo trash di intendere i ruoli istituzionali. Se noi avessimo una politica forte dovremmo immediatamente intervenire per ripristinare l’equilibrio tra coloro che devono contribuire alla democrazia di un Paese. Secondo me il Csm dovrebbe intervenire, perchè è una crisi di carattere istituzionale”.

Fonte Radio Cusano Campus

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.