Elezioni Ostia, Ferrara: “Centrodestra nel caos fra arresti e antimafia, Picca chiarisca”

elezioni ostia paolo_ferrara-2

Monica Picca inizia davvero male la sua campagna elettorale: è notizia di oggi l’arresto dell’ex consigliere capitolino Ignazio Cozzoli Poli di Direzione Italia, uno dei principali sostenitori alla sua candidatura alle elezioni del Municipio X. Cozzoli è indagato per i reati di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di una molteplicità di truffe aggravate per il conseguimento di erogazioni pubbliche, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, rivelazioni e utilizzazioni di segreti d’ufficio.
Ma le grane per la candidata del centrodestra non finiscono qui: sembrerebbe che oltre all’arresto di Poli siano stati segnalati alcuni candidati della sua lista dalla commissione antimafia che in questi giorni setaccia scrupolosamente le liste dei candidati municipali alla ricerca di personaggi impresentabili o collusi con la criminalità più o meno organizzata.

Picca chiarisca subito questo grave accadimento: i cittadini del X Municipio devono sapere! In un municipio sciolto per mafia è intollerabile che ciò accada. Noi siamo sconcertati: il Movimento 5 Stelle si conferma l’unica forza politica che può garantire davvero il cambiamento dopo i fatti incresciosi dell’inchiesta Mondo di Mezzo, la ‘fu’ Mafia Capitale che evidentemente fa sentire ancora tutti i suoi strascich.

Lo dichiara in una nota il Capogruppo capitolino del M5S Paolo Ferrara in vista delle elezioni Ostia.

I video del giorno