Terremoto Ischia: “A rischio chiusura tante attività dell’isola”

“Fate presto”. E’ questo il pensiero comune degli imprenditori delle attività del commercio e del turismo di Ischia a seguito del sisma che ha colpito l’isola lo scorso 21 agosto e i cui riflessi possono ora mettere in grave crisi l’economia del territorio. “Abbiamo apprezzato tutti – spiega il commissario della Confcommercio regionale Giacomo Errico – la tempestività con cui la Regione ha deciso di scendere in campo in favore degli imprenditori ischitani, chiedendo al Governo agevolazioni in favore dei soggetti ed avviando le
procedure per l’individuazione degli interventi più idonei”. “E’ chiaro a tutti – aggiunge – come in questa fase la velocità sia
fondamentale: auspichiamo quindi che in tempi brevi si possa dare seguito alle iniziative annunciate con provvedimenti concreti ed eseguiti in tempi stretti, perché se così non fosse i danni già subito porteranno nel giro di pochi mesi alla chiusura di buona parte delle attività dell’isola. Questa volta non c’è davvero tempo da perdere”.

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9386 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.