Moto3, Silverstone: Canet vince e fa tre

La dodicesima prova del Campionato del Mondo Moto3™ va in scena a Silverstone e vince Aron Canet (EG 0,0). Bella corsa di Enea Bastianini, suo compagno di box, che torna sul podio dopo il GP del Giappone del 2016; allora fu vittoria. Terzo, e ancora una volta nelle posizioni che contano, Jorge Martin (Del Conca Gresini Moto3).

La gara della categoria leggera si svolge in condizioni climatiche ideale, il sole splende sul tracciato britannico e la temperatura dell’aria è di oltre venti gradi. Gomme medie per tutti e inizia la corsa. Sarà una prova incerta fino alla fine, con le posizioni dell’alta classifica che cambieranno in continuazione e venti piloti racchiusi in meno di un secondo. La gara sarà però interrotta nel corso dell’ultimo giro dopo l’incidente tra Bo Bendsneyder (Red Bull KTM Ajo) e Juanfran Guevara (RBA Racing).

In pole position, la prima stagionale, Romano Fenati (Marinelli Rivacold Snipers) che allo spegnersi del semaforo parte bene ed è davanti a tutti. Perde posizioni ma mai senza andare oltre la quinta posizione fino al giro che decreta la conclusione della corsa. Lì si fa trovare al settimo posto, pronto a dare l’ultimo assalto per il podio, ma ormai i giochi sono fatti. Con il risultato di oggi Fenati perde il secondo posto in campionato a favore del vincitore del GP.

Giochi che iniziano con la bella rimonta di Canet, diciassettesimo allo spegnersi del semaforo, che comanda il gruppo quando alla bandiera a scacchi mancano poche tornate. Come il pilota iberico, farà anche il suo compagno di box Enea Bastianinifino a raggiungere la prima posizione. La lotta tra i due sarà accesa e lo spagnolo precederà ‘il Bestia’ sulla linea del traguardo dopo l’interruzione della gara. Per Canet il terzo successo nel 2017 e altri due podi.

Terzo Jorge Martin, scattato in chiusura della terza fila e migliore del warm up. Il pilota di Madrid è da subito nella bagarre di testa e chiude sul gradino più basso del podio, il suo sesto stagionale.

Joan Mir (Leopard Racing) raccoglie punti ma senza senza brillare. Il leader della categoria interpreta una gara tutta nelle posizioni di testa comandando anche per qualche passaggio. A fine corsa sale nelle posizioni che contano anche il suo compagno di box Livio Loi; la rimonta del belga terminerà fino alla sesta piazza.

Quarto posto per Gabriel Rodrigo (RBA Racing) che era scattato dalla terza piazza mentre Andrea Migno (Sky Racing Team VR46) chiude all’ottavo posto. Continuano i risultati poco brillanti del suo collega di scuderia Nicolò Bulega, ventesimo.

Fabio DI Giannantonio (Del Conca Gresini Moto3) dopo aver lottato nelle prime posizioni e aver commesso un errore è costretto al recupero e termina come decimo. Non bene Niccolò Antonelli, l’alfiere Red Bull KTM Ajo dopo le buone qualifiche non raccoglie quanto sperato ed è diciassettesimo dietro alla miglior Mahindra, quella di Manuel Pagliani.

Fonte: motogp.com

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9355 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.