La Notte delle Candele, Collettiva Concorde “Un Domingo en la Boca”, martedì 22 Agosto

Chiudete gli occhi e immaginate di trovarvi a Buenos Aires passeggiando nel suo quartiere più colorato: La Boca.  E’ una domenica soleggiata,  nelle strade che percorrete per raggiungere il Rio de La Plata alcuni ritmi caraibici si mescolano alle note di un tango, un poco più oltre vi giunge l’eco di una canzone inglese degli anni Sessanta. Benvenuti ad Un Domingo en la Boca, concerto per quintetto di chitarre classiche di Collettiva Concorde.

Collettiva Concorde è un quintetto di chitarriste classiche formato da: Chiara Bonfante, Irene Elena, Anna Lisa Lugari, Lara Martiniello, Silvia Mastrogregori. Le accomuna il desiderio di fondere approcci e stili diversi in un repertorio per sole chitarre: con questo spirito nasce Collettiva Concorde nell’estate del 2014. Tutte le musiciste sono diplomate in Chitarra Classica in diversi Conservatori italiani e si sono perfezionate in Italia e all’estero con grandi personalità del panorama chitarristico. Le loro esperienze musicali sono però provenienti da svariati ambiti: musica classica, jazz, pop e rock. Il DNA del quintetto si legge in filigrana scorrendo i luoghi e i contesti che ospitano i concerti: debutto al TPO di Bologna, partecipazione a numerose rassegne dedicate alla musica colta (tra cui il concerto alla Certosa monumentale per Bologna estate 2015 e il concerto al Teatro degli Angeli di Bologna nel giugno 2017) ma anche esibizioni legate ad altre forme artistiche (concerto alla Galleria d’Arte “Il Laboratorio” di Carpi in occasione della mostra della pittrice Erika Marchi, partecipazione allo spettacolo di tessuti aerei Dusty Dolls a cura di Barbara Vitangeli presso Dynamo, Bologna)

Un Domingo en la Boca – il concerto – è l’interpretazione che Collettiva Concorde dà ai lavori di quattro autori contemporanei per chitarra classica: a composizioni con forte impronta popolare e folclorica – Pujol (Argentina) e Machado (Brasile) – si alternano brani con influenze jazz e rock – Brouwer (Cuba) re-inventa alcuni capolavori dei Beatles e York (Georgia, USA) dal Sud del Continente trae melodie, ritmi ed una fresca ispirazione. Lo spettacolo prende il nome dal celebre quartiere di Buenos Aires (La Boca) e si sviluppa come una passeggiata immaginaria nei suoi vicoli colorati fino al Rio de la Plata: qualcuno improvvisa una musica in piazza, poco più avanti si discute in lingue di ogni dove, dal bar sull’altro lato giunge l’eco di una canzone inglese degli anni Sessanta. Un brano dopo l’altro il pubblico è guidato alla scoperta di luoghi e di linguaggi musicali a noi contemporanei.

I video del giorno