Vanity Dance Studio, le scritte omofobe che ci riportano nel Medioevo

Vanity Dance Studio scritte omofobe e razziste – Qual è il vostro problema? Vorremmo che ce lo spiegaste a tutti.
Una scuola di danza a Centocelle tranquilla, frequentata, con una grande preparazione e professionisti di livello internazionale.
Per chi non avesse seguito, qualche giorno fa sono apparse all’interno della scuola delle scritte omofobe (ci vergogniamo anche solo scriverle, ndr) “Froci, via di qui” e altre forse peggiori che è solo l’apice di minacce e angherie subite sin dall’inizio della loro attività circa un anno fa.




La Vanity Crew creata da Simone Panella e Andrea Pacifici è salita alla ribalta del grande pubblico dopo la semifinale conquistata ad Italia’s Got Talent vista da milioni di persone, una trampolino di lancio che ha fatto si che il loro sogno di aprire una palestra e di insegnare agli altri la loro passione diventasse realtà con i locali di Centocelle.

Mai si sarebbero aspettati un’ accoglienza degna del peggior lager nazista da parte dei residenti, fatta di minacce, di dispetti, atti intimidatori e persino inseguimenti che hanno raggiunto l’apice con le scritte fatte al’interno del centro di qualche giorno fa.

Tanti i messaggi di incoraggiamento ricevuti sulla loro pagina facebook ma anche dal mondo politico che hanno da subito condannato il gesto.

La cosa grave non è tanto il gesto ma che tale azione, sommata a quelle precedenti, ha raggiunto il suo scopo, la chiusura dell’ attività,  l’abbandono di un sogno fatto realtà di alcuni ragazzi che hanno fatto della loro passione un lavoro ma anche un punto di aggregazione per i tanti giovani che lo frequentavano.

Come si legge infatti dalla loro pagina Facebook, il Vanity Dance Studio cesserà le attività, i ragazzi hanno deciso che forse era troppo anche per loro perché un litigio con un vicino si tollera  ma un atto che lede la libertà no.

Una libertà che in questo caso ha abbandonato Centocelle riportando il quartiere nel Medioevo, ci domandiamo quando vederemo le cataste di legna per bruciare le streghe a Piazza dei Mirti?

Tanto per farvelo sapere Freddie Mercury, George Michael, Tiziano Ferro, Renato Zero, Skin, sono solo una piccolissima parte di grandissimi artisti che magari avete in macchina e che ascoltate a tutto volume e che sono gay…

 

Informazioni su Samantha Lombardi 4727 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it