Moto Guzzi 850 T: granturismo affascinante

Moto Guzzi rappresenta per Maurizio Dotoli l’espressione massima della sua passione per le due ruote. Un amore per le creazioni di Mandello del Lario che lo porta a collezionare e restaurare le migliori primizie che hanno nell’aquila il loro simbolo.
Questa volta abbiamo avuto modo di scoprire, attraverso un viaggio a ritroso di ben 43 anni, le meraviglie della 850 T: “E’ – racconta il dealer ufficiale napoletano – un modello che ancora non ha una riconoscibilità collezionistica elevata. Sono convinto, però, che a breve avrà un maggior appeal perché è la prima Moto Guzzi turistica a presentare il telaio disegnato e realizzato da Lino Tonti, con l’alternatore al posto della dinamo e le bretelle laterali bullonate. In sostanza è lo stesso schema telaistico che troviamo ancora oggi sulla V7. Inoltre è la Moto Guzzi a V prodotta nel minor numero di esemplari, in quanto realizzata in meno di 1000 esemplari, per un solo anno, sostituita dalla versione T3. La 850 T è ancora oggi elegantissima, in grado di incarnare lo spirito turistico in modo essenziale, con il motore in bella vista ed una linea sobria, dove si ritrova tutta l’italianità del progetto”.

[su_youtube_advanced url=”https://youtu.be/jV8Dsyy0OjY”]

Il modello provato per le strade vesuviane è di una bellezza disarmante: “E’ – sottolinea Maurizioun esemplare raro, poiché in condizioni di assoluta originalità. Ha, a mio avviso, un fascino senza tempo, in grado di catturare ancora oggi gli sguardi di tutti. Dinamicamente, poi, è fantastica; morbida e comoda, con il telaio dalla precisione assoluta, dal motore generoso e ricco di coppia. Le linee lasciano intravedere quello che sarà il futuro corso della Moto Guzzi. La componentistica è al top. Il telaio Tonti, ricordo, era nato per la V7 Sport, sinonimo di qualità e precisione. Invito, dopo la parentesi estiva, gli amanti delle moto d’epoca a fare visita alla sede di Via Pisciarelli n° 69 della Dotoli M2 per scoprire insieme le caratteristiche di modelli che hanno scritto la storia del motociclismo. Ora, però, buone vacanze a tutti!”.

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9386 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.