MotoGp, Brno: Dovizioso primeggia nel venerdì

Il venerdì in Repubblica Ceca è ducatista e Andrea Dovizioso firma il miglior tempo della FP2 e della combinata. Il pilota del Team è seguito da Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) che chiude come terzo. Tra i due Jonas Folger (Monster Yamaha Tech 3) che, dopo il secondo posto nel GP di casa in Germania, conferma l’ottimo stato di forma. Non bene le Yamaha ufficiali e distanti dai primi cinque le Honda.

Le condizioni sulla pista della Moravia sembrano in netto miglioramento e, incoraggiati dai deboli raggi di sole che provano a farsi spazio tra le pesanti nubi, alcuni piloti della classe maggiore battezzano la pista con le gomme slick. La pioggia non tornerà e la FP2 MotoGP™ si svolgerà sua asfalto asciutto. Non tutti escono subito dai box, anzi, la maggior parte aspetta fino a meno trenta minuti dalla bandiera a scacchi.

Migliore della mattinata, Johann Zarco (Monster Yamaha Tech 3). Il transalpino è si pone in alto alla tabella crono per poi essere spodestato dal compagno di team Jonas Folger. I due rookie Tech 3 fanno paura e chiuderanno con i primi rispondendo all’assalto Ducati dei minuti finali.

In queste fasi conclusive sono proprio i piloti della rossa italiana che suonano la carica: Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing) mette a referto i miglior tempo, poi battuto da Andrea Dovizioso che diventa il più veloce del venerdì con il crono di 1:56.332s. 0,419s la distanza tra i due connazionali.

A dieci minuti dal termine, inoltre, è Jorge Lorenzo che prova la nuova carenatura con speciali soluzioni aerodinamiche. È la novità tanto attesa ideata a Borgo Panigale.  Una componente già provata da Petrucci nei test di Misano durante la pausa estiva. Per il maiorchino un pomeriggio ‘da collaudatore’ e il quindicesimo miglior tempo.

A seguire le due DesmosediciGP versione 2017, Hector Barbera (Reale Avintia Racing), autore del quinto tempo e Scott Redding, compagno di box di Petrucci sulla moto della passata stagione. Il britannico sarà sesto.

Tra le due Ducati del 2017 si metteranno, alla fine, i due rookie Yamaha con Folger migliore di Zarco. Per il tedesco un ritardo di 0,398s da Dovizioso mentre per il numero 5 il distacco è di 0,5s.

Dopo pochi passaggi a firma M1 satellite, è Marc Marquez (Repsol Honda) a dominare la FP2. Il campione del mondo in carica, come nella prima sessione di libere deve fare i conti con la concorrenza casalinga di Dani Pedrosa che gli strappa il primato quando alla fine prova mancano venti minuti. Vicino a loro Cal Crutchlowdel team di LCR. Le moto di Tokyo subiranno il ritorno ducatista e il miglior corridore Honda sarà Pedrosa, settimo davanti a Crutchlow. Per Marquez solo il decimo tempo e anche i piloti Repsol proveranno una nuova carenatura.

Valentino Rossi e Maverick Viñales sono protagonisti di un venerdì in salita. Per tutta la giornata di prove, però, i due piloti Movistar Yamaha sono impegnati a fare comparazioni tra il vecchio telaio, quello di inizio anno e il nuovo sviluppato da inizio estate in avanti. Le due Yamaha ufficiali però sembrano non avere un passo competitivo, Viñales sarà undicesimo e Rossi quattordicesimo della combinata.

Aleix Espargaro su Aprilia Gresini chiude come nono mentre continuano le difficoltà per Andrea Iannone (Suzuki Ecstar), ventesimo a fine FP2.

Fonte: motogp.com

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9391 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.