Al Castello di Giulio II arriva il Jazz di Enrico Pieranunzi

enrico pieranunzi castello giulio II

Castello di Giulio II Ostia Antica – È una perla del X° Municipio, un luogo storico che per tanti anni è rimasto dimenticato poco valorizzato.
Per tanti abitanti è quasi routine una struttura che sta li da sempre, ma per tanti è un pezzo di cuore, un fratello maggiore, un luogo che fa anche rabbia per i tanti anni in cui è stato chiuso e quasi abbandonato.
Il Castello di Giulio II oltre ad essere stato il protagonista di un periodo storico finalmente sta riprendendo vita con le aperture per le visite guidate (dopo decine di segnalazione delle associazioni del territorio) decise dal Polo Museale di Roma e, questa sera sarà protagonista di “In musica” la rassegna musicale curata da Cristina Farnetti.

Soddisfazione della presidente della Commissione Turismo, Moda e Relazioni internazionali di Roma Capitale Carola Penna e della delegata della Sindaca nel X° Municipio Giuliana di Pillo:

Il Castello di Giulio II nel Borgo di Ostia Antica sarà stasera lo splendido scenario per il nuovo appuntamento di ‘In Musica’, la rassegna di musica antica con qualche incursione nel contemporaneo curata da Cristina Farnetti per il Polo Museale del Lazio. Dopo il tutto esaurito registrato a ogni data, la rassegna prosegue il suo percorso nei luoghi più belli del Polo Museale del Lazio alla ‘(ri)scoperta della bellezza di spazi e musiche dal fascino senza tempo’. Il concerto di stasera sarà la prima delle due incursioni nel contemporaneo previste dalla rassegna. Nel Castello di Giulio II di Ostia Antica, riaperto da pochi mesi dopo un lungo periodo di chiusura al pubblico, si esibirà alle ore 19.30 Enrico Pieranunzi, jazzista di fama mondiale annoverato dal The Wall Street Journal fra i migliori pianisti al mondo e notevolmente apprezzato da pubblico e critica. Non possiamo che dirci orgogliose di ospitare nel nostro Municipio l’ennesimo evento che dà grande lustro al settore turistico-culturale sempre più in fermento; questi eventi sono poli aggregatori di conoscenze e socialità, vanno promossi e tenuti sempre in alta considerazione.

Questo è solo un piccolo pezzo che il territorio intorno ad Ostia può offrire, un piccolo tassello che fa di una città una grande città sotto ogni punto di vista. È ora che, dopo due anni di immobilismo, i cittadini rialzino la testa e comincino ad accogliere tali iniziative ma, cosa più importante inizino a pretenderle. Il degrado in un territorio è si frutto di una cattiva amministrazione ma anche dall’immobilismo del cittadino.

I video del giorno