MotoGp: la corsa al titolo riparte da zero a Brno

Inizia il GP della Repubblica Ceca e a Brno va in scena la conferenza stampa, evento che apre ufficialmente la decima prova del Campionato del Mondo MotoGP™, la prima dopo la sosta estiva. Un tracciato dal grande fascino quello della Moravia; secondo come storia solo ad Assen, sarà il palcoscenico di un evento che attira sempre molti appassionati e, per ora, segnato dall’alta temperatura più che dal mutare climatico.

All’appuntamento con i media si presentano Marc Marquez (Repsol Honda Team), Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP™), Andrea Dovizioso (Ducati Team), Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP), Jonas Folger (Monster Yamaha Tech 3) e Karel Abraham (Pull&Bear Aspar Team).

La conferenza stampa è stata segnata dalle brutte notizie sulla condizione, in peggioramento, di Angel Nieto. L’ex pilota e pluricampione è ricoverato da settimana scorsa ad Ibiza a seguito di un incidente stradale. Tutti hanno ricordato il più rappresentativo tra i corridori spagnoli per numero di vittorie iridate.

Il primo a parlare è Marquez, attuale leader della classifica generale grazie alla vittoria in Germania. “Ho avuto tempo per rilassarmi, per allenarmi e fare i test”. Commenta l’alfiere in HRC, “Ora si torna in azione. La seconda parte di stagione sarà molto combattuta, dovrò dare il massimo da qui a Valencia. I test su questa pista sono andati bene, nel secondo giorno abbiamo fatto dei bei miglioramenti. Sono state prove utili in vista di questa gara e dei prossimi GP dove dovremo essere costanti e veloci”.

A seguire da vicino il talento di Cervera nella corsa al titolo Viñales, secondo a cinque punti di distanza. “Mi sento pronto”, afferma il catalano, “Ora dobbiamo essere forti e competitivi. Credo che dobbiamo invece migliorare nelle condizioni miste. A Brno sono stato sempre abbastanza veloce e spero che le sensazioni siano le migliori da domani in avanti”.

Tra i contendenti alla vittoria finale, nei cinque piloti racchiusi in 26 punti e tra i quattro in sole dieci lunghezze, c’è Andrea Dovizioso. L’uomo Ducati è ora terzo in campionato. “L’anno scorso abbiamo sofferto un po’ qui”, dice il romagnolo. “Ma è una pista difficile per tutti. Ora inizia un nuovo campionato, siamo tutti vicini ma sono molto rilassato. Ragiono un passo alla volta visto che ogni fine settima è una storia diversa”.

“Vediamo che cosa succederà da domani in avanti. Durante le vacanze ho ricaricato le batterie”. Un titolo che si gioca sulla costanza di risultato anche per Dovizioso. “Credo che la situazione sia la stessa per tutti: provare a fare più podi possibili”.

Dietro al forlivese, al quarto posto generale il Dottore. I numeri del nove volte campione sono mitici sulla pista ceca che è stata teatro non solo della sua prima vittoria nelle competizioni nell’anno 1996 in 125cc ma, anche, del titolo della ottavo di litro la stagione successiva. “Sono contento di essere ancora qui, questo campionato è molto interessante”.

Afferma Rossi, “Cinque piloti possono lottare per il titolo e tutti i fine settima possono esserci delle sorprese. La scorsa stagione ero competitivo, le condizioni in gara poi sono cambiate; abbiamo scelto le gomme giuste e conquistato il podio. Ora dobbiamo giocarcela in questa sfida dai molti imprevisti ed essere pronti ad ogni situazione”.

Rossi corre a Brno da venti anni e ha parlato dello spirito competitivo dei suoi avversari di allora e di quelli attuali dicendo che la determinazione e la voglia di vincere sono le stesse.

In Germania, Jonas Folger è stato protagonista davanti al suo pubblico chiudendo la gara al secondo posto. Con il compagno di box Johann Zarco è sfida aperta per il titolo di miglio esordiente della stagione. “Un secondo posto che non mi sarei aspettato”. Dice il pilota satellite Yamaha, “È stato un grande risultato per trovare fiducia. Siamo in una buona posizione e ho capito molte cose anche guardando i miei avversari. Mi piacerebbe ripetermi sul podio prima della fine. L’obiettivo è fare il massimo quando è possibile, senza pressioni”.

A fare gli onori di casa Karel Abraham, il ducatista ceco conclude: “Sono contento di aver fatto ritorno in MotoGP™ con una grande moto. Il mio team sta facendo un ottimo lavoro e, questo GP, per me è un evento speciale”.

Fonte: motogp.com

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9342 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.