Scuola DoReMi Diverto, CasaPound al M5S: “Dove eravate quando noi ne parlavamo nel 2011?

Scuola Ostia DoReMi Diverto – “Tra i due litiganti il terzo gode”. Probabilmente tra i più famosi e conosciuti proverbi in Italia, ed è lo specchio di quello che sta accadendo ad Ostia intorno alla vicenda della scuola DoReMi Diverto.
Mentre il PD e il M5S si litigano il merito di chi è stato il primo ad intervenire, arriva la dichiarazione di Luca Maresella, candidato presidente nel X° Municipio per CasaPound, che ribadisce come il movimento da lui guidato è più volte intervenuto addirittura ancor prima dell’incendio che ha di fatto devastato l’area.

CasaPound ha occupato l’ex scuola due volte, una prima che andasse in fiamme, organizzato raccolte, forme e manifestazioni per denunciare quello che stava accadendo alla Do.Re.Mi.Diverto. Oggi Pd e M5S fanno finta di litigare prendendosi i meriti di un sequestro che di fatto impedirà la ricostruzione della scuola, mentre all’epoca dei fatti i grillini si limitarono alle solite carte bollate che non sono servite a nulla. Se avessero sostenuto la battaglia di CasaPound oggi avremmo evitato questo scempio. Quando sarò eletto in Municipio mi impegnerò per attuare un progetto di ricostruzione della scuola che costerà soltanto 2 milioni di euro, che sono ben poca cosa rispetto ai 13 milioni che il M5S vuole impiegare per trasformare un’altra scuola abbandonata, l’ex Gil, in una caserma dei vigili urbani”.

Tutti ormai stanno aspettando le prossime elezioni Ostia ha bisogno di avere un presidente e una giunta che inizi a mettere ordine e a rilanciare quello che ormai è solamente un territorio in degrado. Un luogo che da simbolo della movida romana è diventato simbolo di decadenza e di immobilismo totale. I cittadini pretendono una data certa e sono stanchi di leggere solamente dichiarazioni di “quando c’eravamo noi”.

I video del giorno