Roma, Maritato: “Atac in crisi ma la Raggi rimette CDA a tre, un controsenso”

L’Atac sta attraversando una profonda crisi finanziaria, eppure la sindaca Raggi trova tempo e modo per aumentare le poltrone all’interno della municipalizzata: davvero un controsenso politico che la dice lunga sulla immensa inefficienza amministrativa della giunta grillina in Campidoglio. La prima cittadina di Roma, infatti, in queste ore ha indicato Paolo Simioni come nuovo presidente e amministratore delegato di Atac, l’azienda del trasporto pubblico capitolino, annunciando un nuovo consiglio di amministrazione a tre componenti, che sostituisce di fatto il precedente assetto monocratico.




Insomma l’azienda di trasporti ha oltre un miliardo di debiti, il management è in continuo cambiamento e la sindaca pensa bene di aumentare le poltrone del Cda. Stiamo messi proprio male.

Così, in una nota, Michel Maritato, responsabile del Dipartimento “Lavoro-Sociale-Consumatori” del coordinamento FI Provincia di Roma.

Informazioni su Giovanni Soldato 3166 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.