Controlli all’Esquilino, fermati 4 borseggiatori

Nel corso di un’intensa attività di controllo del territorio e di accertamenti alle attività commerciali nel quartiere Esquilino e zone limitrofe, i Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante hanno fermato 4 borseggiatori e sanzionato 2 locali.

Nello specifico, all’interno di un negozio in via Filippo Scolari, i Carabinieri hanno bloccato due cittadine romene, di 30 e 17 anni, senza fissa dimora e con precedenti, colte in flagranza mentre tentavano di sfilare il portafogli e lo smartphone dalla borsa di una cliente, intenta ad osservare la merce esposta. La 30enne è stata arrestata mentre la minore denunciata a piede libero. Per entrambe l’accusa è di tentato furto aggravato in concorso.

In via del Tritone, i Carabinieri hanno arrestato, con l’accusa di furto aggravato in concorso, due cittadini stranieri, un 42enne della Libia  e un 51enne del Marocco, senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine, che avevano rubato la borsa ad una turista ungherese, di 50 anni, intenta a cenare in un fast food.

Nel quartiere Esquilino, i Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante, con l’ausilio dei colleghi del NAS di Roma, hanno ispezionato i locali e le attività commerciali,  elevando sanzioni per un totale di 3.500 euro.

In via Rattazzi, il gestore di una tavola calda/kebab è stato sanzionato per un importo di 2.500 euro per insufficienti condizioni igienico sanitarie e per la mancata tracciabilità dei prodotti. I Carabinieri hanno anche sequestrato 30 kg di prodotti.

In via Giovanni Giolitti, il titolare di un’altra tavola calda/kebab è stato sanzionato per l’importo di 1.000 euro per le scarse condizioni igienico sanitarie.

I video del giorno