L’Italia brucia nel silenzio del governo

«Mentre l’Italia brucia da giorni per mano di piromani e speculatori è assordante il silenzio del governo Gentiloni. Non una misura urgente, non un Consiglio dei Ministri Straordinario per decretare stati di emergenza e fondi straordinari, neanche un giro per i luoghi dell’emergenza da parte del ministro Galletti. Niente. Un silenzio colpevole che cerca di coprire gli errori fatti dal governo con la riforma Madia».

Lo afferma Giulio Marcon, capogruppo Sinistra Italiana-Possibile a Montecitorio.

«Riforma che ha soppresso in maniera sbagliata e frettolosa la Forestale, prosegue l’esponente della Sinistra, sopprimendo anche il fondamentale presidio sul territorio e di prevenzione, ha complicato le procedure e depotenziato le Regioni. Ma cosa più paradossale sono mezzi aerei andati per lo più ai Carabinieri che li usano per altri scopi. Qualcuno dovrà rispondere di questo vero e proprio disastro che sta constando caro all’Italia in termini di patrimonio boschivo. Il ministro Galletti venga urgentemente a riferire in Aula», conclude Marcon.

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9357 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.