La Sagra al Borgo di  Riardo Musica, cultura, arte e enogastronomia, il 15 e il 16 luglio

Ormai giunta alla sua XIV edizione, nei giorni 15 e 16 luglio si svolgerà la Sagra nel Borgo di Riardo, paesino dell’alto casertano noto già dai tempi dei romani per la bontà delle acque minerali. In un percorso suggestivo, ricco di storia, natura e tradizioni, i visitatori potranno gustare prodotti tipici locali in ricordo di antichi sapori, conosceranno gli artigiani e le loro produzioni artistiche, potranno ammirare varie mostre d’arte e fotografiche, ascoltare e danzare durante gli spettacoli proposti.




L’evento, organizzato dalla Pro Loco Riardo con la Jesce Sole per la direzione artistica di Gianni Simioli, sponsorizzato dalla Ferrarelle, sarà un tuffo nell’artigianato e nelle tradizioni enogastronomiche ma ci saranno anche momenti di spettacolo con i live show. Sabato 15 luglio a salire sul palco della Sagra del Borgo di Rialdo, l’effervescente trio al femminile delle Assurd che proporranno il live “Nozze D’argento”.

L’atmosfera dell’esibizione accompagnerà il pubblico in una festa, in uno spettacolo delle emozioni, del trionfo della vita. Lo spirito carnale delle tammurriate, delle pizziche, delle tarantelle, delle serenate, a cui si aggiungono  composizioni originali tratte dall’ultimo album delle Assurd “Nozze D’argento”,  offriranno un senso di continuità con la tradizione donando al pubblico un irrefrenabile  desiderio di danzare. Sabato 16 luglio sarà la volta di Ciccio Merolla, il percussionista e cantante partenopeo che per l’occasione ha creato uno spettacolo ad hoc.

Un live con la sua band che spazierà dalle atmosfere calde del Mediterraneo che si fonderanno con le rime taglienti dal rap, passando per virtuosismi di percussioni. Ciccio Merolla per l’occasione ha voluto con se special guest per arricchire il suo show di sorprese. Ci saranno con lui Massimo Jovine ( 99Posse), i rapper Oyoshe & Dope One e l’ironia coinvolgente di Loredana Simioli che vestirà i panni dell’amatissima Mariarca, per una serata all’insegna del divertimento e del groove napulegno.