Fregene Sud, Santori, FDI: “Ripascimento spiagge già spazzato via da mare e vento”

Lo scirocco dei giorni scorsi ha nuovamente spazzato via il ripascimento delle spiagge lungo l’arenile di Fregene Sud. C’era da aspettarselo, visto l’intervento superficiale, in extremis e non risolutivo da parte della Regione Lazio arrivato solamente dopo vari disperati solleciti dei titolari degli stabilimento balneari, preoccupati per la situazione che si stava delineando per l’ennesima volta lungo costa .




Avevo presentato già un accesso agli atti su questa tematica, proprio per capire quali soluzioni stesse adottando il presidente Zingaretti per evitare che il mare e il vento erodessero le spiagge del litorale di Fregene, per di più con l’approssimarsi della stagione balneare. In un primo momento, dalla Regione avevano promesso 3 milioni per intervenire contro l’erosione del litorale. Poi questi stanziamenti sono diventati 2 milioni, alla fine sono stati spesi solo 232.898,00 euro per un intervento di ripascimento durato solo poche settimane e già cancellato dagli agenti climatici e naturali.

Ci chiediamo che fine abbiano fatto gli altri 1,5 milioni di euro previsti, visto che nulla o poco più è stato fatto, come temevano sia i titolari degli stabilimenti, sia i frequentatori delle spiagge. In attesa del geotube promesso da Zingaretti, a stagione inoltrata storici lidi si ritrovano a fare i conti con una parte di arenile praticamente cancellata, conseguenti minori introiti a causa della riduzione dello spazio su cui noleggiare lettini e ombrelloni, e un segno meno sulla propria attività economica. Un danno che si ripercuote su tutto l’indotto e sulle tante famiglie che scelgono il nostro mare per trascorrere le loro vacanze.

Faremo chiarezza su questi sperperi presso le sedi opportune, nel frattempo continueremo a chiedere conto circa gli interventi necessari su 80 km sui 330 complessivi della costa laziale che presentano delle criticità e che ad oggi sono stati dimenticati dalla giunta Zingaretti. Perché si continua a calpestare il litorale laziale gettando al vento le opportunità, per milioni di euro, previsti dai finanziamenti europei denominati Coastgap e Medsandcoast”.

E’ quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia che ha ricevuto una risposta ufficiale dalla Regione Lazio sull’interrogazione depositata sul tema ormai diversi mesi fa