Turisti nel mirino dei ladri, arrestate 7 persone

Una massiccia offensiva ai reati predatori che vedono come vittime i turisti in visita nella Capitale, è stata avviata dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che nelle ultime ore hanno arrestato 6 persone per furto e rapina impropria. A bordo dei mezzi pubblici e nei pressi dei luoghi di attrazione turistica, fertile terreno di caccia per le bande di ladri che si confondono tra i turisti per mettere a segno furti di vario genere i servizi di controllo dei Carabinieri sono stati intensificati.




Non si sarebbe mai aspettato di riavere il suo telefono di ultima generazione, con il quale aveva scattato tutte le foto della vacanza a Roma, il turista spagnolo raggiunto dai Carabinieri all’aeroporto di Fiumicino, mentre si stava per imbarcare. Il cittadino iberico pensava di avere smarrito il telefono e di non poter portare a casa neanche una foto della città eterna. In effetti era stato derubato da parte di un cittadino sudanese di 42 anni, a bordo del bus di linea 64, mentre si stava recando a Termini per prendere la navetta per l’aeroporto. Ad assistere alla scena una pattuglia di Carabinieri in borghese della Stazione Roma Prati, in servizio di controllo sul mezzo. Per tenere il ladro però, che aveva opposto non poca resistenza, i militari non hanno avuto la possibilità di rintracciare subito il proprietario del telefonino che non si era accorto di nulla.

In via Giolitti, un cittadino libico di 27 anni, uno somalo di 55 anni ed uno algerino di 24 anni hanno accerchiato una turista tedesca, strappandole dalle mani il telefono cellulare. Le urla della donna hanno attirato l’attenzione dei Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante che sono immediatamente intervenuti per arrestare i responsabili, restituendo il maltolto alla turista che, per fortuna, ha riportato solo un forte spavento e non si è fatta male.

In via Ugo Foscolo,  i Carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante hanno arrestato un cittadino romeno di 16 anni, bloccato dopo aver strappato il telefono dalle mani di un turista del nord Italia. Di ultima generazione, lo smartphone è stato recuperato e restituito al proprietario mentre il minorenne è stato tradotto presso il centro di prima accoglienza di Roma Via Virginia Agnelli a disposizione della Procura per i Minorenni.

Un’altra borseggiatrice di 22 anni di origini polacche, domiciliata presso il campo nomadi di Nettuno, è stata arrestata da Carabinieri in borghese della Stazione Roma Piazza Farnese subito dopo aver tentato di rubare il portafogli ad un turista greco all’interno della metropolitana linea A, all’altezza di Termini.

È cittadino romeno di 21 anni invece, il borseggiatore arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Via Veneto a bordo del bus linea 50 dopo aver asportato con destrezza, il portafogli ad una turista moldava.

Informazioni su Samantha Lombardi 4727 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it