Papa: “America Latina faccia fronte a emigrazione, dramma di divisione”

Bisogna individuare le potenzialità dei Paesi dell’America Latina, ricchi di storia e risorse naturali, di gente “buona” e solidale, eppure segnati, a causa della crisi economica e sociale attuale, dall’incremento della povertà e dallo sfruttamento della casa comune. E questo ad un livello tale che non avremmo immaginato dieci anni fa. Il primo obiettivo che il Papa indica all’Organizzazione Italo-Latino Americana è proprio quello di un’analisi della realtà delle persone concrete e delle necessità reali. Ma ci sono altri due obiettivi per aiutare l’America Latina, che Papa Francesco segnala all’Istituto impegnato in campo culturale, scientifico e della cooperazione allo sviluppo.

L’America Latina deve “coordinare gli sforzi” per far fronte al fenomeno dell’emigrazione che è sempre esistita ma nel mondo globalizzato, negli ultimi anni, si è incrementata “in un modo mai visto prima”, sottolinea il Papa. La gente cerca “nuove oasi”, spinta dalla necessità ma in questa ricerca molti subiscono “la violazione dei propri diritti”: bambini e giovani diventano vittime della tratta e cadono “nelle reti” della criminalità organizzata. E’ quindi necessario un lavoro coordinato:

“L’emigrazione è un dramma di divisione: si dividono le famiglie, i figli si separano dai genitori, si allontanano dalla terra d’origine, e gli stessi governi e i Paesi si dividono davanti a questa realtà. Occorre una politica congiunta di cooperazione per affrontare questo fenomeno”.

Bisogna, infine, promuovere una cultura di dialogo, esorta il Papa. Molti Paesi, anche se attraversano momenti difficili a livello economico e politico, lottano per realizzare una società più giusta promuovendo “una cultura della legalità”. Il dialogo politico, infatti, è essenziale sia tra i diversi membri di questa Associazione sia con Paesi di altri Continenti, in modo speciale con l’Europa:

“In questa collaborazione e in questo dialogo si colloca la diplomazia come strumento fondamentale e di solidarietà per raggiungere la pace. Il dialogo è indispensabile; ma non il ‘dialogo tra sordi’! Si richiede un atteggiamento recettivo che accolga suggerimenti e condivida aspirazioni”.

Si tratta quindi di avere “uno scambio reciproco di fiducia”, dice Papa Francesco che conclude il discorso all’Organizzazione Italo-Latino Americana con l’auspicio che la collaborazione fra tutti possa favorire la costruzione di un mondo “sempre più umano e giusto”.

(Da Radio Vaticana)

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9342 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.