Andrea Dovizioso leader della classifica provvisoria al termine della prima giornata di prove del GP di Germania

Andrea Dovizioso ha chiuso al primo posto la giornata inaugurale del GP di Germania, che si disputa questo fine settimana sul circuito del Sachsenring nei dintorni di Chemnitz. Il tracciato tedesco è stato riasfaltato di recente per cui i due turni di prove in programma oggi sono stati disputati con una durata di 55 minuti, 10 minuti in più rispetto al solito, per consentire ai piloti di provare meglio le varie soluzioni di pneumatici messi a disposizione da Michelin per questa gara.
Il pilota italiano del Ducati Team ha ottenuto il miglior crono nella sessione di FP1 del mattino, in 1’21”599 durante il suo quarto run, mentre le FP2 del pomeriggio sono state disputate con asfalto bagnato e quindi nessun pilota è riuscito a migliorare i propri tempi.
Dodicesima posizione per Jorge Lorenzo, che ha chiuso il turno del mattino in 1’22”209, a poco più di 6 decimi dal suo compagno di squadra, mentre nel pomeriggio il pilota spagnolo ha terminato la sessione al decimo posto, a meno di 3 decimi da Dovizioso, settimo.
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’21”599 (1°)
“In generale oggi è stata una giornata positiva: sono molto contento di come siamo partiti questa mattina e sull’asciutto abbiamo confermato il trend positivo delle ultime gare. Nel pomeriggio, con la pista bagnata, abbiamo invece fatto un po’ di fatica come ad Assen all’inizio del turno e quindi dovremo ancora lavorare. In ogni caso siamo riusciti a migliorare durante il turno e alla fine, quando ho spinto, giravo come i piloti più veloci però non ho ancora il feeling sull’anteriore che avevo lo scorso anno.”
Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) – 1’22”209 (12°)
“Questa mattina con l’asciutto mi sono concentrato sul continuare il mio adattamento alla moto e riuscire a sfruttarla al meglio, e questo è il mio obiettivo in questo momento. Il nuovo asfalto offre molto grip sia con il bagnato che con l’asciutto ed è un fatto molto positivo. Nel pomeriggio, sotto la pioggia, mi sono trovato a mio agio all’inizio della sessione però in seguito ho avuto un piccolo problema con i freni in carbonio che non andavano in temperatura e ho perso la possibilità di migliorare i miei tempi alla fine. Domani, se sarà asciutto, dovremo cercare di fare delle buone FP3 per entrare direttamente nelle Q2.”

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8614 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.