MotoGp: la conferenza stampa

È giovedì 29 giugno, è la giornata che anticipa le prime libere del GP di Germania, l’evento che segna il giro di boa stagionale. Una pista storica quella alle porte di Hohenstein-Ernstthal che da oltre mezzo è teatro di competizioni motoristiche. Un tracciato corto ma impegnativo sul quale, oltre alla variabile metereologica con la pioggia e il freddo già scenario dell’appuntamento con i media, ad incidere sarà anche l’incognita del nuovo asfalto, mai provato.




Alla conferenza stampa di apertura si presentano Andrea Dovizioso, portacolori Ducati Team e leder della classifica iridata, Maverick Viñales e Valentino Rossi (Movistar Yamaha), Marc Marquez (Repsol Honda) e Jonas Folger, pilota Monster Yamaha che fa gli onori di casa.

“Sono felice di come stiamo lavorando”, afferma il romagnolo del Team, che domina la classifica generale di quattro punti sul secondo. “Nelle ultime prove abbiamo battuto la strada giusta. Ad Assen il mio inizio di gara non è stato dei migliori ma poi sono uscito bene; le condizioni erano difficili, era facile sbagliare, ho deciso di non prendere rischi e di portare al box il più alto numero di punti possibile”.

Dovizioso commenta l’appuntamento teutonico. “Ho delle buone sensazioni e stiamo lavorando con grande tranquillità. L’asfalto farà la differenza, dovremo capire bene il comportamento delle gomme”, termina. “Tutto può accadere, vedremo come andrà”.

“È stata una grossa delusione ad Assen”, Viñalesricorda la caduta che lo ha messo fuori dai giochi nella prova olandese e fatto scivolare al secondo posto in classifica generale. “Ma guardo al fatto che sul secco sono stato veloce e i punti tra me e Dovizioso che sono pochi”.

Prosegue parlando delle condizioni della gara che, date le previsioni meteo del fine settimana, si preannuncia sulla pioggia, “Siamo migliorati sul bagnato e vedremo cosa potremo fare. L’anno scorso sono stato abbastanza competitivo, dobbiamo restare concentrati e forti in ogni situazione”.

Marquez è il pilota che ha vinto i recenti GP tedeschi e sembra avere un rapporto speciale con la pista sassone, “Una cosa da capire sarà come dare il massimo in queste condizioni”. Il numero 93, ora quarto iridato, continua. “Ad Assen il podio è stato un buon risultato e abbiamo conquistato punti importanti. Dovremo proseguire così, senza commettere errori come fatto fino ad ora”.

Dopo lo stupendo successo olandese, Valentino Rossiadesso è terzo a tre punti dal compagno di box e a sette dalla vetta. “Una bella vittoria, dopo una balla gara”, commenta il nove volte campione. “È stato un risultato importante per il campionato. Ora tutto è aperto e sono ancora vicino alla vetta”.

Parla del Sachsenring, “Questa è una pista molto diversa da Assen, dovremo essere pronti a queste condizioni difficili. L’anno scorso ci fu una situazione incerta con il flag-to-flag e spero che in questa stagione tutto sia più chiaro con una corsa o completamente asciutta, o completamente bagnata”.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8971 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.