L’Immersive Theatre torna a Roma con lo spettacolo “La Fleur: Il fiore proibito”: dal 5 al 16 luglio 2017

“Un nuovo fiore è sbocciato nel cuore di Roma. Un club esclusivo, dove lasciarsi andare e dimenticare i limiti della vita quotidiana. Vieni a gustare il sapore del desiderio, della passione, del coraggio e della vendetta.

Dove inizia la morale e dove lascia spazio all’interesse?

Dov’è il confine tra il bene comune e il piacere personale?

Tra spavalderia e stupidità?

Tra rispetto e rischio?

Ciò che ti aspetta, dipende solamente da te. I petali sono dischiusi: fin dove vorrai spingerti?”

Dopo “Augenblick: l’istante del possibile”, primo esperimento di “Immersive Theatre” in Italia a cura di Amaranta/orma Fluens, il regista Riccardo Brunetti torna in scena con “La Fleur: Il fiore proibito”, a Roma dal 5 al 16 luglio 2017 negli spazi di Controchiave di via Libetta.

Una nuova ed affascinante, unica e coinvolgente esperienza immersiva, prodotta da Project XX1, scritta da Francesco Formaggi e Riccardo Brunetti che ne firma anche la regia, “La Fleur: Il fiore Proibito” è ispirato alla filmografia classica (Siodmak, Huston, Ray, Rosi) e ad autori come Scorsese, Coppola, Tarantino. In scena, un mondo noir ambientato nella Roma dei nostri giorni che ripercorre le ultime vicende della famiglia Andolini, nota per la sua rilevante posizione nella nuova impreditoria romana nel settore dell’intrattenimento.

La famiglia Andolini è attraversata da una scossa. Un nuovo colpo andato a segno fa festeggiare alcuni, mentre altri ne temono le ripercussioni. Ma le novità creano conflitti e divergenze pericolose. E la polizia non aspetta altro per scattare. Gli Andolini non scherzano: la partita si giocherà fino all’ultima provocazione, all’ultima intimidazione, all’ultimo tradimento e all’ultimo sangue.

Ad animare questa nuova ed elettrizzante esperienza immersiva sarà un doppio cast formato da più di venti attori/performer che avvolgeranno gli spettatori nelle atmosfere nere e perturbanti di una Roma proibita, coinvolgendoli in prima persona, stimolandoli attraverso tutti i sensi. Seguendo i principi dell“Immersive Theatre”, un teatro che non va osservato comodamente seduti in poltrona – ma va vissuto a pieno, lo spettacolo restituisce un ruolo squisitamente attivo allo spettatore, invitandolo ad esplorare, incuriosirsi, rincorrere e immergersi totalmente negli eventi dello spettacolo.

Lo spazio scenico, curato nei minimi dettagli sarà una grande installazione site-specific, aperta all’esplorazione dello spettatore che in maniera totalmente libera potrà esplorare ogni cosa, dagli oggetti di scena, alle scenografie, agli odori, ai sapori, ai suoni, e soprattutto alle performance che abitano gli spazi, dando vita ad una tessitura drammaturgica di spessore senza precedenti.

Ad ogni replica di ““La Fleur: il fiore proibito”, lo spettatore avrà la possibilità di scegliere come accedere alla perfomance, se come spettatore “standard” oppure come “premium”. A differenza dello spettatore standard, il premium avrà la possibilità di essere coinvolto nella performance in modo soprendentemente attivo e differenziato, un’esperienza intensa, stimolante, che renderà lo spettatore parte attiva e vibrante nello sviluppo della storia . 

Crediti: 

Drammaturgia: Riccardo Brunetti e Francesco Formaggi

Regia: Riccardo Brunetti 

Performer: Adriana Gallo, Adrino Salieri, Alberto Mosca, Alesandro D’Ambrosi,

Alessandro di Somma, Alfredo Pagliuca, Annbella Tedone, Anna Maria Avella, Azzurra Lochi, Chiara capitani, Costanza Amoruso, Daniele Califano, Diego Migeni, Elisa Poggelli, Elisabetta Mandalari, Gabriella Indolfi, Giulia Scenna, Matteo Cirillo, Matteo Minno, Riccardo Brunetti, Sandra Albanese, Silvia Ferrante, Valeria Marinetti

Staff: Filippo Cavicchioni, Marta Chiogna, Emanuele De Simone, Paola Caprioli,

Felice David, Ascanio Modena Altieri, Emanuele Mazzucca, Claudia del Gatto, Fabiana Reale, Emiliano Trimarco

Costumi: Sandra Albanese

Sarta: Rosanna: Notarnicola

Responsabile maschere: Silvia Ferrante

Responsabile set-up: Anna Maria Avella

Responsabile bleeding:  Alfredo Pagliuca

Responsabile Premium: Valeria Marinetti

Responsabile performer: Azzurra Lochi 

Allestimento: Project XX1 e Accademia delle belle arti di Frosinone

Tecnica: Project XX1

Locandina: Eugenio Sicomoro

Grafica e logo: Marta Chiogna

Aiuto grafico: Giorgia Garbuggio, Roberta Avella, Hélène Calandi

Aiuto immagini: Iyas Jubeh

Aiuto Allestimento: Donato Marrocco e Giorgia Amoruso

Aiuto Logistica: Claudia Benedetti Michelangeli

Ingegnere: Matteo Minno

Foto: Luisa Fabriziani

Regia video: Alessandro D’Ambrosi

Operatori: Riccardo Riande e Ugo Piva

Fotografia Video: Leone Orfeo

Performer Addizionali: Alessandro Londei, Benedetto Farina, Guido Rossi, Rogger Rios Lopez, Matteo Poggelli, Emiliano Trimarco, Giuseppe Caprioli

In collaborazione con: Associazione Culturale Controchiave, Cinecittà World,

Teatro Studio Uno, Accademia di belle arti di Frosinone, Circolo degli Illuminati.

La Fleur

Il fiore proibito

prodotto da Project XX1

scritto da Riccardo Brunetti e Francesco Formaggi

regia di Riccardo Brunetti 

In collaborazione con: Associazione Culturale Controchiave, Cinecittà World,

Teatro Studio Uno, Accademia di belle arti di Frosinone, Circolo degli Illuminati.

dal 5 al 16 luglio 2017

Controchiave Via Libetta1/a, Roma

La Fleur: il fiore proibito

dal 5 al 16 luglio 2017 (repliche dal mercoledì alla domenica ore 21.00)

Associazione culturale Controchiave – via G. Libetta, 1/a- Roma

biglietti:  https://tinyurl.com/lafleurentry

tel prenotazioni: 342​.9744971

biglietto standard 18€ – biglietto premium 30€

sito: projectxx1.wixsite.com

I video del giorno