Moto2: Morbidelli meglio di tutti, e sono quattro pole

Franco Morbidelli segna il miglior tempo nel sabato di qualifiche al TT di Assen. 1:38.468s per l’alfiere del team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS e quarta partenza al palo della stagione. Sabato pomeriggio senza sorriso e con grande preoccupazione per l’incidente a Lorenzo Baldassarri (Forward Racing) che, cosciente è stato trasporato all’ospedale.




Le qualifiche della categoria mediana si svolgono in condizioni di pista semi asciutte dopo che tutta la giornata è stata caratterizzata dalla pioggia e dal freddo.

A 30 minuti dalla fine, l’evento che segna la sessione. Dopo la caduta paurosa di Pecco Bagnaia alla curva 19 e quella di Sandro Cortese alla 15, Lorenzo Baldassarri perde il controllo della moto nello stesso punto dell’incidente del tedesco. Il pilota del team Forward Racing è sbalzato fuori dalla sella e la caduta sull’asfalto è violentissima. La preoccupazione è subito alta, il silenzio cala sul circuito di Assen e le prime notizie, dopo l’arrivo dei medici, parlano di un pilota cosciente. Le prove saranno sospese e dopo dieci minuti riprenderanno. Baldassarri sarà trasportato all’ospedale in condizioni stabili.

Le qualifiche le dominerà l’italiano con il tempo di 1:38.468s nonostante Takaaki Nakagami (Idemitsu Honda Team Asia) provi a salire al comando della tabella tempi in varie occasioni ma fermandosi al secondo posto con un ritardo di 0,101s dal primo tempo. Terzo Tom Luth (CarXpert Interwetten) e quarto Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo).

Nelle battute finali un indiavolato Mattia Pasini (Italtrans Racing) vuole provare ad entrare in prima fila, è settimo ma vicino mentre Fabio Quartararo (Pons HP40) non solo diventa il miglior rookie del sabato ma chiude la top 5 a circa 0,4s dal primo.

Gli altri italiani: Francesco Bagnaia (Sky Racing Team VR46) tredicesimo davanti a Luca Marini (Forward Racing) e a Simone Corsi (Speed Up Racing) con Andrea Locatelli (Italtrans Racing) e Stefano Manzi (Sky Racing Team VR46) che segnano il ventitreesimo tempo e il venticinquesimo.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8971 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.