Kimi e Seb quarto e quinto alla fine delle P2

Il primo giorno di prove sul circuito di Baku è sempre interessante. I piloti utilizzano molto le vie di fuga… e si addestrano all’uso della retromarcia. Il compromesso tra le zone veloci e quelle tortuose stanno a significare che nel secondo caso i piloti devono fare affidamento al grip meccanico, che è sempre relativo al venerdì. Scelte diverse di assetto hanno comunque prodotto una tabella dei tempi ravvicinata. Kimi ha terminato la sessione in quarta posizione con un tempo di 1:43.489, mentre Seb ha registrato un miglior crono di 1:43.615 (quinto). Le simulazioni di gara sono anche più incoraggianti per i piloti della Scuderia Ferrari, i quali guardano già avanti alla sessione di prove e alle qualifiche di domani.




Kimi ha commentato: “La parte più impegnativa della giornata è stata far lavorare le gomme per portarle alla giusta temperatura. Ovviamente, quando gli pneumatici non rendono al 100%, diventa un po’ difficile in pista. La macchina va bene ma dobbiamo lavorare su questo punto. Se riesci a farlo, tutto diventa più facile”.

I commenti di Seb rispecchiano quello che è stato un giorno di apprendimento: ”Nel pomeriggio abbiamo provato alcune cose ma credo sia difficile trovare il ritmo qui visto che il circuito non è così facile. Credo di non essere stato il solo a usare le vie di fuga. Ad ogni modo domani è un altro giorno e credo che siamo molto vicini. La Red Bull è molto veloce ed oggi lo è stata non per un solo giro ma per entrambe le sessioni. Comunque, sono stato contento del lavoro fatto in generale. Il rettilineo qui è molto lungo, per cui sere velocità. Forse dovremo provare un paio di altre cose anche domani”.

Fonte: ferrari.com

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8925 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.