Calcio, primo colpo di mercato dell’ Ostiamare che si assicura le prestazioni di Marco Proietti

L’attaccante capitolino, classe 1989, cresciuto nella Cisco Roma, è stato poi protagonista in Serie D con la maglia della Viterbese (dal 2008 al 2010, ndr) prima di vivere una grande esperienza in C2 con il Milazzo (fino al 2012) e in Abruzzo con il Sulmona, con vittoria del campionato di Eccellenza e conseguente promozione in Serie D. Abruzzo anche nel recente passato di Marco, vista l’ultima esperienza al Pineto, dopo il biennio importante vissuto, anche con fascia di capitano al braccio, con il Trastevere (56 presenze e 17 reti in totale) e ora il ritorno nel Lazio e la nuova emozionante avventura all’ Ostiamare, alla corte di Alfonso Greco:




” Sono davvero carico per questa nuova avventura. Dopo l’esperienza in Abruzzo volevo tornare ad affrontare una sfida nel Lazio, dopo gli anni a Trastevere. Era da tanto che volevo vestire questa maglia e sono pronto a dare il massimo per raggiungere gli obiettivi stagionali insieme ai compagni e al mister Greco. Porto grande voglia e grande determinazione”

Tanti i motivi di felicità per questa nuova avventura professionale iniziata ufficialmente. Tra questi anche il piacere di ritrovare vecchi compagni di squadra, che sono amici anche fuori dal campo.

“Si sono felice di ritrovare, soprattutto, Fabrizio Roberti, con il quale ho vissuto una bellissima esperienza a Trastevere. E’ uno dei fattori fondamentali che mi ha convinto a venire. Ritrovo anche Francesco (Colantoni, ndr), con cui ho giocato alla Lupa Castelli Romani. Sarà davvero bello tornare protagonisti insieme, con la stessa maglia”

Pineto, Trastevere, Milazzo. Un pensiero per ognuna di queste esperienze che hanno regalato tanto a te, Marco, e alla tua crescita professionale:

” Pineto è stata una bella avventura, sia per la bella piazza che per il Girone in toto. A Trastevere ho passato tantissimi bei momenti, indossando anche la fascia da capitano. Ricordi indelebili, anche se il finale non è stato come avrei voluto. Tornando ancora indietro senza dubbio l’esperienza più bella e formativa è stata a Milazzo, soprattutto nel I anno di Lega Pro”.

Ora, però, tutti i pensieri sono rivolti a Ostia, a quest’ Anco Marzio (nella foto Proietti calca, da avversario, il prato che sarà suo amico per la prossima stagione, ndr) che ti vedrà protagonisto, in un Girone affascinante, difficile, e al quale l’ Ostiamare si presenterà con un record storico di punti in Serie D.

” Ho già vissuto tre stagioni il Girone Sardo-Laziale e sono consapevole della qualità ma anche delle difficoltà di questo raggruppamento. Sono pronto a viverlo con il massimo dell’impegno, regalando il mio contributo positivo al gruppo. Il record di punti? Un qualcosa d’importante ma che può essere anche un’arma a doppio taglio. Bisogna prepararsi bene perchè ormai le squadre sanno della forza dell’Ostiamare e saranno ancora più decise a creare problemi”

In bocca al lupo, dunque, a Marco Proietti, per questa nuova avventura, colorata di biancoviola .

Riccardo Troiani