Roma, denunciate due sorelle peruviane: nascondevano la refurtiva in una borsa schermata

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Vescovio, hanno denunciato due donne di 43 anni e 38 anni, peruviane, con vari precedenti di polizia, responsabili di   furto aggravato all’interno di un negozio in viale Eritrea.




Le due infatti, dopo essere entrate nell’esercizio commerciale, avevano trafugato alcuni costosi capi di abbigliamento, nascondendoli all’interno di una borsa appositamente schermata, in modo da eludere i controlli antitaccheggio.

Come registrato dal sistema di videosorveglianza, dopo essersi appartate in un angolo del negozio, hanno iniziato a trafugare la merce per un valore di circa 600 euro, mentre un terzo complice, in corso d’identificazione, distraeva la commessa.

Successivamente, con molta calma le due hanno abbandonato il negozio consapevoli che il sistema antitaccheggio non si sarebbe attivato.

Grazie alle riprese video e ad una attenta indagine, gli investigatori del commissariato sono riusciti ad identificare le due ladre, denunciandole in stato di libertà.

Proseguono le indagini per individuare il terzo complice nonché il nascondiglio della refurtiva.

Inoltre, sono in corso ulteriori accertamenti per verificare il coinvolgimento delle due denunciate in analoghi furti commessi in zona.

Informazioni su Emanuele Bompadre 10281 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.