Sbk, gara 2: trionfo di Melandri

Al Misano World Circuit Marco Simoncelli è risuonato l’Inno di Mameli grazie ad una strepitosa vittoria di Marco Melandri (Aruba.it Racing – Ducati) la 20esima nella sua carriera nel WorldSBK. Il ravennate ha preceduto sul podio gli alfieri del Kawasaki Racing Team, Jonathan Rea e Tom Sykes.
Dopo la scivolata di ieri in Gara1 all’ultimo giro, Marco Melandri ha svolto una Gara2 impeccabile davanti al suo pubblico di casa, dove ha vinto con la sua Ducati Panigale R ottenendo la 100esima vittoria italiana nel WorldSBK.
Scattato dalla quarta fila, decima casella, il ravennate ha svolto una gara d’intelligenza, aspettando i momenti giusti per attaccare gli avversari, e ha poi dominato la parte finale della corsa tornando a vincere dopo quasi tre anni. La sua ultima vittoria, infatti, risaliva a Gara2 di Magny Cours nel 2014.
Alle spalle dell’italiano hanno concluso i due portacolori del Kawasaki Racing Team Jonathan Rea e Tom Sykes che partiti dalla terza fila non hanno mai lottato per la vittoria. Il nord-irlandese è sempre il leader nella classifica generale e dopo i sette round ha un vantaggio di 50 punti sul compagno di squadra.
Quarto posto per Michael van der Mark (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) che ha preceduto la coppia del team Milwaukee Aprilia composta da Eugene Laverty e Lorenzo Savadori nel secondo e ultimo round di casa per la casa costruttrice.
Raffaele De Rosa (Althea BMW Racing Team) ha tagliato il traguardo in settima posizione, seguito da Randy Krummenacher, Leandro Mercado (IODARacing) e Stefan Bradl (Red Bull Honda World Superbike Team) che completano la top 10.

A traguardo sono arrivati infine i due piloti del Grilini Racing Team Ayrton Badovini  e Ondrej Jezek. Sono stati costretti al ritiro per problemi tecnici Leon Camier (MV Agusta Reparto Corse), Xavi Fores (BARNI Racing Team), Roman Ramos (Team Kawasaki Go Eleven) e Jordi Torres (Althea BMW Racing Team), che è stato autore di una grande performance dominando gran parte della prima parte di gara.




Quando mancavano ancora 10 giri da disputare è scivolato Alex Lowes (Pata Yamaha Official WorldSBK Team) alla curva 2 e non ha potuto portare a termine la gara. Chi invece non ha preso parte è stato Chaz Davies (Aruba.it Racing – Ducati) che è stato dichiarato non idoneo dopo l’incidente avvenuto ieri in Gara1, dove ha rimediato la frattura della terza vertebra lombare e la contusione al pollice sinistro.

Il prossimo round del WorldSBK andrà in scena a Laguna Seca per il Geico US Roun, l’8 e il 9 luglio, prima che inizi la pausa estiva.
Fonte: worldsbk.com

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8640 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.