Roma, due fratelli romani arrestati dalla polizia per detenzione e spaccio di droga

Intervenuti in via Fosso della Magliana per la segnalazione di un furto di sigarette all’interno di un’autovettura, gli agenti della Polizia di Stato del reparto volanti, hanno appreso che i ladri si erano allontanati a bordo di un autocarro di colore bianco intestato a A.M., un romano di 54 anni e che il mezzo, non risultava rubato.

Nel proseguimento delle indagini gli investigatori hanno così deciso di andare a casa dell’intestatario del veicolo e, una volta raggiunta l’ abitazione di questo, a Casal Bruciato, alcuni di loro sono entrati mentre altri si sono appostati nei pressi.

Mentre si trovavano ancora sulle scale, i poliziotti si sono imbattuti in un individuo con due valigie in mano che non ha saputo dare spiegazioni circa il contenuto delle stesse.

Dalla successiva perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto all’interno di queste, numerosi panetti di hashish pari a 19 kg. che, a dire del fermato, identificato per A.M. romano di 50 anni, stava portando al fratello A.M. anch’egli romano di 53 anni, bloccato subito dopo, all’ingresso dello stabile.

I due probabilmente avevano deciso di spostare la “merce” per paura che, dopo il furto delle sigarette, gli agenti potessero presentarsi a casa per una perquisizione.

Accompagnati in commissariato i due, entrambi con precedenti di polizia, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio in concorso tra di loro.

I video del giorno