Razzi: “Problema Rom? Costruiamo un quartiere controllato dove metterli tutti e non possono spostarsi”

Antonio Razzi, senatore di Forza Italia, è intervenuto questa mattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università Niccolò Cusano.




Razzi ha parlato della sua collaborazione con “Il pagante”, gruppo in voga tra i giovanissimi che spopola su Youtube: “E’ un gruppo di giovani volenterosi, fanno delle cose eccezionali, perché non aiutarli. La dark polo gang? Non la conosco. Il Trap? E che è?? Io sono andato a Milano per registrare la mia partecipazione al video del Pagante, l’ho fatto volentieri, quando si fa qualcosa per i giovani è una mia grande soddisfazione. Il video in cui ci sono io può essere il tormentone dell’estate, possiamo insidiare il duo Rovazzi-Morandi, ai giovani piacciono queste cose. Noi senatori dovremmo farci vedere anche in questi contesto, far conoscere il senato e i senatori anche con queste cose. Tutti i senatori dovrebbero cantare, ballare, darebbero un’immagine più umana di sé stessi”.

Razzi sul problema Rom: “Un’idea che non sarebbe male potrebbe essere quella di comprare dei camper nuovi a patto che abbandonino le nostre città. Non so se lo Stato avrebbe le risorse per farlo, poi c’è il rischio che tu gli dai il camper e loro tornano o poi vanno a dar fastidio a un’altra città. A Roma non se ne può più dei rom. Bisognerebbe fare delle case popolari, un quartiere solo per i rom, che loro sono lì e non possono spostarsi. Così restano lì fissi e non vanno in altre città. Diventerebbe un ghetto? E se a loro gli piace vivere tra di loro che ci posso fare. Loro hanno molte risorse, i soldi ce l’hanno, vanno in giro col mercedes, col Bmw”.

Un’ultima battuta su Piero Angela: “In rete c’è una petizione per renderlo senatore a vita? Mi piace, sono d’accordo. Appoggio questa cosa, è una persona istruita, potrebbe essere molto bello averlo in Senato”.

AUDIO

http://www.tag24.it/podcast/antonio-razzi-tormentoni-estivi/

Fonte: Radio Cusano Campus