Casal Bruciato, i carabinieri arrestano due fratelli per detenzione di droga e armi

Cocaina, hashish, un fucile a canne mozze, munizioni e denaro, è quanto rinvenuto e sequestrato dai Carabinieri della Stazione di Roma Prenestina in un appartamento in via Tommaso Smith, zona Casal Bruciato. In manette sono finiti due fratelli romani, di 53 e 48 anni.

Ieri mattina, nel corso di un’attività antidroga, i Carabinieri hanno fermato i due fratelli per un controllo. Trovati in possesso di alcune dosi di cocaina, i Carabinieri hanno deciso di perquisire l’abitazione dove vivono.

L’accurata ispezione ha permesso di recuperare dosi di cocaina e hashish, già pronte alla vendita, materiale vario per il taglio e confezionamento, bilancini di precisione, 7.000 euro, ritenuti provento dello spaccio, un fucile da caccia calibro 12, a canne mozze, risultato rubato nel maggio 2016 a Velletri, 7 cartucce calibro 12, 54 cartucce calibro 9×21 e 50 cartucce calibro 9×19, catalogate come munizionamento da guerra.

Accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione, detenzione illegale di arma da sparo e munizionamento da guerra, i due arrestati sono stati portati in carcere a Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I video del giorno