Farmaci, Aifa ritira compresse per l’influenza e raffreddore

Alcuni lotti di ACETILSALICILICO VIT. C saranno ritirati dal mercato, su tutto il territorio nazionale. Ad ordinarlo è stata l’Agenzia italiana del farmaco. I lotti di ACETILSALICILICO VIT. C sono quelli prodotti dalla ditta Angelini. Spa. Il provvedimento, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si è reso necessario a seguito delle analisi condotte nell’ambito del programma annuale di controllo della composizione dei medicinali per l’anno 2015 e visto il parere non favorevole espresso dall’Istituto Superiore di Sanità che ha richiesto anche un ulteriore campionamento con il prelievo della seconda aliquota di un lotto diverso. Le analisi eseguite su questi successivi campioni hanno confermato il parere non favorevole precedentemente riscontrato. In particolare, si tratta delle confezioni di ACIDO AC.E VIT C ANG*20CPR EFF – AIC 034586026 della ditta Angelini Spa lotto n. 150372 scad. 2/2018 e lotto n. 161043 scad. 4/2019. L’acido acetilsalicilico è un farmaco con doti antinfiammatorie, antipiretiche e analgesiche si usa per combattere febbre, mal di testa, dolori diffusi, gola infiammata, malessere generale. Utilizzato da più di cent’anni, l’acido acetilsalicilico è oggi uno dei farmaci più venduti al mondo. La ditta Angelini ha comunicato l’avvio della procedura di ritiro che il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute è invitato a verificare.

Giovanni D’AGATA

I video del giorno