“Anatomie e distanze”, il debutto narrativo di Michelina Turri

La politica editoriale di Macabor Editore è sicuramente  aperta verso i giovani autori e questo è un fatto sicuramente interessante a cui bisogna dare il giusto plauso. È uscito in questi giorni, Anatomie e distanze, la prima  prova narrativa di Michelina Turri, calabrese,  classe 1994 che attualmente frequenta la facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Università  di Tor Vergata, Roma.




Il tema di questo libricino è sicuramente la vita ancora tutta da scoprire, dove paure, desideri, certezze traballanti, tipiche della giovinezza, cercano,  nella parola, un rifugio, una speranza o, semplicemente,  un  modo per comprendersi ulteriormente:

“Sono un punto a capo in caduta libera, che cerca un foglio su cui posarsi, con fermezza, ma allo stesso tempo vuol restare nell’etere. Una di quelle goccioline di pioggia che sta in bilico su una tegola, e non cade, esita, forse non ha la forza giusta per precipitare, né il coraggio.”

Un modo di scrivere a frammenti quello di Michelina Turri, una predisposizione verso la sintesi dove la bellezza e l’anima della parola ha, come si legge nella quarta di copertina, un unico grande obiettivo: annullare le distanze.

Macabor Editore

http://www.macaboreditore.it/home/index.php/hikashop-menu-for-products-listing/product/14-anatomie-e-distanze