Calcio, Asd Borussia calcio, Valentini: “Grandi soddisfazioni a San Benedetto. Cozzi è il neo dt”

Un finale di stagione col botto. Il Borussia, che aveva appena vissuto la fantastica giornata del memorial “Fabrizio Valentini” con la presenza di illustri ospiti (il presidente Lotito e gli ex calciatori Cervone e Torrisi), si è goduto una splendida quattro giorni al prestigioso torneo di San Benedetto: da giovedì a domenica scorsi, infatti, i gruppi 2002, 2006 e 2008 del club capitolino sono stati ospiti presso il bellissimo hotel Esperia di Alba Adriatica e hanno tenuto il campo a testa altissima contro avversari di spessore, segno che la strada intrapresa dal Borussia in questa stagione è davvero quella giusta. A guidare la comitiva romana il presidente Umberto Valentini: «Sono davvero felice per l’esperienza che hanno potuto vivere i nostri ragazzi: siamo stati splendidamente presso l’hotel Esperia e anche sul terreno di gioco abbiamo visto grande determinazione e passione da parte dei nostri piccoli atleti. Coi 2008 abbiamo sfiorato addirittura la vittoria del torneo, sfuggita nei minuti di recupero, mentre coi 2006 abbiamo centrato un ottimo terzo posto e con il gruppo 2002 abbiamo comunque fatto una buona figura. Insomma, un’esperienza totalmente positiva». Il massimo dirigente del Borussia e tutto lo staff dirigenziale, però, sta già guardando al futuro perché il club capitolino vuole alzare l’asticella dei propri obiettivi e continuare a crescere in maniera prepotente. Per questo motivo Valentini ha giocato d’anticipo e ha strappato il sì di un “vecchio amico” del Borussia e di un personaggio estremamente conosciuto nel mondo del calcio laziale. «Glauco Cozzi, fresco ex Boreale, sarà il nostro nuovo direttore tecnico. Si tratta di un grande conoscitore di calcio e infatti l’ho “inseguito” per un anno per farmi dire di sì. Tra l’altro lui è stato al Borussia tra la metà degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta quando il nostro club era punto di riferimento per questo territorio e non solo. Mi sono fatto un bel regalo per il mio 45esimo anno da presidente (ininterrottamente), d’altronde ho 79 anni e non posso essere eterno quindi devo lasciare al Borussia un organigramma fatto di persone di grande spessore». Poche parole per Cozzi che si è detto «affascinato dal ritorno al Borussia e dalla sfida lanciata dal presidente Valentini, un personaggio come non ne esistono più nel mondo del calcio dilettante. Nel giro di tre anni vogliamo fare cose importanti e credo che qui ce ne siano i margini». Il primo appuntamento ufficiale di Cozzi sarà sabato mattina presso il centro sportivo del Borussia quando, nell’ottica di un rafforzamento numerico dei gruppi 2004 e 2007, il neo direttore tecnico assisterà ad un raduno organizzato dal club capitolino.