Roma, Via di Fioranello, sigilli ad autodemolitore

Un’operazione congiunta tra Polizia Locale e Carabinieri ha portato al sequestro di un autodemolitore in via di Fioranello.

In un quadro di controlli sugli impianti di autodemolizione della capitale i reparti PSO E SPE della Polizia Locale e i Carabinieri del Gruppo Forestale di Roma e di Ostia hanno dato esecuzione questa mattina ad un provvedimento di sequestro emesso dall’Autorità Giudiziaria per un’attività abusiva in via di Fioranello.

Dai controlli fatti due settimane fa, quando erano stati messi i sigilli all’intera area, erano emerse delle difformità tra le autorizzazioni e l’attività effettivamente svolta: una serie di violazioni delle norme ambientali nello smaltimento delle batterie, olii esausti, rottami non trattati preventivamente. Da rilevazioni tecniche è risultato che i materiali inquinanti avevano contaminato la falda acquifera del fosso di Fioranello

Questa mattina gli agenti hanno constatato che il titolare, nonostante il sequestro preventivo, continuava a far entrare auto e a smaltire illegalmente i rifiuti e gli scarti di lavorazione, prodotti pericolosi ad alto impatto ecologico. Per questo motivo è stato denunciato per violazione di sigilli, oltre che delle norme ambientali.

I video del giorno

Informazioni su Samantha Lombardi 4855 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it