La conferenza stampa del GP di Francia

Il pensiero però, sin dalle prime battute della conferenza stampa, è andato a Nicky Hayden; il pilota WorldSBK e campione del mondo MotoGP™ 2006 è ricoverato all’ospedale Bufalini di Cesena dopo l’incidente di mercoledì 17 maggio. Le sue condizioni sono molto gravi e il primo appuntamento del GP transalpiono è segnato da quanto accaduto al pilota americano.

All’appuntamento con i giornalisti ci sono Valentino Rossi (Movistar Yamaha), Marc Marquez e Dani Pedrosa (Repsol Honda), Johann Zarco (Monster Yamaha), Loris Baz (Reale Avintia Racing) e Jorge Lorenzo (Ducati Team) che hanno commentato anche la recente riasfaltatura del Circuito Bugatti e la variabile climatica con il cielo coperto, la pioggia e il freddo che hanno fatto da cornice al primo giorno di GP.

“Una notizia bruttissima, difficile realizzare”. Esordisce il Dottore parlando di Hayden. Il numero 46 attualmente occupa la prima posizione iridata davanti al compagno di box Maverick Viñales. “Nicky è un grande pilota ma soprattutto una grande persona, è una cosa molto triste”, Rossi commenta la recente gara in Spagna e le difficoltà incontrate. “A Jerez è stato un fine settimana con un risultato inaspettato se pensiamo alla stagione scorsa (Rossi vinse, ndr). Per fortuna abbiamo ancora un po’ di vantaggio dalle Honda”.

Termina parlando di Le Mans, della riasfaltatura recente e del fattore climatico che, come sempre a questo appuntamento, diventa una variabile importante, “In passato abbiamo fatto delle belle gare in Francia, il fatto è che le previsioni parlano di poggia e dovremo dare il massimo anche in quelle condizioni”. Il Dottore ha valutato positivamente anche la nuova copertura della pista transalpina.

“A Jerez è stata una grande sorpresa per noi”. Dice Marquez, con il pronostico andaluso che vedeva le Yamaha favorite rispetto alle Honda ma che è stato ribaltato dall’1-2 HRC con il numero 93 dietro al vincitore Pedrosa. “Non è stato il mio migliore fine settimana ma è andata bene”. Il campione del mondo in carica prosegue, “Qui a Le Mans è un punto interrogativo visto che quest’anno è tutto diverso anche a causa del nuovo asfalto.

Delle Honda ha provato Cal Crutchlow e spero che avremo delle belle sensazioni. Mi piace questo circuito e spero di arrivare sul podio”. Ad una domanda dai giornalisti Marquez ha ricordato quando recentemente, al GP d’Australia 2016, ha diviso il box con Hayden subentrato all’infortunato Dani Pedrosa. “Una grande persona, ho dei bellissimi ricordi in quell’occasione come compagni di scuderia; siamo, come ha detto Valentino, tutti molto abbattuti”.

Dani Pedrosa, vincitore a Jerez, commenta l’inizio del fine settimana d’oltralpe. “Abbiamo fatto dei buoni test e possiamo partire con le sensazioni migliori. Domani sarà di pioggia e dovremo lavorare passo dopo passo. Non è facile fare dei buoni risultati, le Yamaha storicamente sono forti qui e dovremo capire molte cose”.

Zarco e Baz fanno gli onori di casa, “A Jerez ho fatto una bella gara”, dice il pilota Yamaha satellite autore di un inizio da rookie in MotoGP™ esaltante. “Ed è stata una bellissima sensazione vedere tanti fan francesi oggi, io credo che il mio paese debba parlare ancora di più di moto”. Zarco ha preso in esame l’ottima gara della Yamaha nel 2016 che ha fatto primo e secondo dicendosi speranzoso di poter migliorare di giornata in giornata. Anche per Baz il GP di casa è speciale: “Venivo qui da piccolino, ho dei bei ricordi. Ma la mia moto può essere competitiva. Ho un nuovo capo meccanico e stiamo lavorando bene insieme. Cercheremo le miglior sensazioni e il miglior passo da subito”.

Fonte: motogp.com

loading...
loading...
Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8046 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.