Il Ducati Team è arrivato a Le Mans per il Gran Premio di Francia

Dopo aver completato una giornata di test al Mugello lunedì 15 maggio, il Ducati Team è ora arrivato in Francia per affrontare il quinto round del campionato, in programma sul leggendario tracciato di Le Mans.
La pista che ospita le gare di moto – il Circuito Bugatti – fa parte della storia delle competizioni motoristiche e, anche se condivide solo in parte il tracciato del Circuit de la Sarthe dove ogni anno si svolge la famosa 24 Ore automobilistica, offre davvero uno spettacolo affascinante agli appassionati che affollano sempre numerosi gli spalti del circuito francese.
Jorge Lorenzo, reduce dal suo primo podio stagionale ottenuto a Jerez, ha davvero un record invidiabile a Le Mans. Dal suo debutto in MotoGP ha ottenuto un totale di cinque vittorie su questo circuito, due delle quali conquistate nelle ultime edizioni. Inoltre nelle sue nove partecipazioni al GP di Francia si è qualificato in prima fila in cinque occasioni, conquistando la pole position lo scorso anno.
Anche Andrea Dovizioso è riuscito ad ottenere sempre delle buone prestazioni a Le Mans, qualificandosi in prima fila cinque volte su nove partecipazioni. Dovi è salito sul podio francese tre volte in MotoGP, l’ultima volta nel 2015 quando si è classificato al terzo posto, mentre lo scorso anno una scivolata ha messo fine alla sua gara mentre si trovava in terza posizione.
Il programma del GP di Francia inizierà venerdì mattina con la prima sessione di prove libere alle 09:55, mentre la gara, sulla distanza di 28 giri, è prevista per domenica alle ore 14:00.
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 5° (41 punti)
“Dopo il quinto posto ottenuto in Spagna andiamo a Le Mans con più ottimismo e fiducia. In Argentina, e soprattutto in Texas, ci eravamo trovati piuttosto in difficoltà ma a Jerez, su una pista storicamente ostica per noi, siamo stati abbastanza competitivi anche se abbiamo chiuso la gara con un distacco importante da Pedrosa. Credo che Le Mans potrà essere un circuito più favorevole per noi, soprattutto perché correremo con un nuovo asfalto che significa buon grip, e quindi credo che potremo fare bene.”
Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) – 9° (28 punti)
“Dopo le buone sensazioni di Jerez ora arriviamo a Le Mans, che è un’altra pista dove ho dei bei ricordi perché sono riuscito a vincere più volte e in diverse categorie. Devo dire che però ogni circuito fa storia a sé, e qui dovremo vedere come si comporta la mia Desmosedici con il nuovo asfalto. La cosa più importante è mantenere lo spirito positivo che ci ha permesso di salire sul podio a Jerez, e sono ottimista per questa gara perché da Austin in poi il miglioramento è stato notevole, soprattutto in termini di sensazioni, e comincio a sentire la Desmosedici GP sempre più mia.”
Il Circuito di Le Mans
Il circuito ‘Bugatti’ si trova 5 km a sud della città di Le Mans e circa 200 km a sudest di Parigi. Costruito nel 1965 attorno alla pista della 24 Ore di Le Mans, alla fine degli anni sessanta il tracciato viene scelto per ospitare un Gran Premio del Motomondiale. Dopo alcuni anni la prova di Le Mans scompare dal calendario del Campionato del Mondo fino alla stagione 2000, mentre vengono effettuati dei lavori per migliorare la sicurezza del tracciato. La pista è piuttosto stretta ed è caratterizzata da curve particolari, che obbligano il pilota a fare brusche frenate e improvvise accelerazioni. Il circuito ha una capienza di oltre 100.000 spettatori, e il tracciato presenta cinque curve a sinistra e nove a destra.
Giro più veloce in gara: Lorenzo (Yamaha), 1’31”975 (163,8 km/h) – 2016
Record del Circuito: Rossi (Yamaha), 1’32”879 (162,2 km/h) – 2015
Miglior Pole: Lorenzo (Yamaha), 1’31”975 (163,8 km/h) – 2016
Velocità massima: Iannone (Ducati), 316,6 km/h – 2015
Lunghezza pista: 4,2 km
Lunghezza gara: 28 giri (117,2 km)
Curve: 14 (5 a sinistra, 9 a destra)
Inizio gara: 14:00 CET
Risultati 2016
Podio: 1° Lorenzo (Yamaha), 2° Rossi (Yamaha), 3° Viñales (Suzuki)
Pole: Lorenzo (Yamaha), 1’31”975 (163,805 km/h)
Giro più veloce: Rossi (Yamaha), 1’33”293 (161,491 km/h)
Jorge Lorenzo
Moto: Ducati Desmosedici GP
Numero di gara: 99
Età: 30 (nato il 4 maggio 1987 a Palma di Maiorca, Spagna)
Residenza: Lugano (Svizzera)
Gare: 254 (160 x MotoGP, 48 x 250cc, 46 x 125cc)
Primo GP: 2002 Gran Premio di Spagna (125cc)
Vittorie: 65 (44 x MotoGP, 17 x 250cc, 4 x 125cc)
Prima vittoria: 2003 GP del Brasile (125cc)
Pole: 65 (39 x MotoGP, 23 x 250cc, 3 x 125cc)
Prima Pole: 2003 GP di Malesia (125cc)
Titoli Mondiali: 5 (3 x MotoGP, 2 x 250cc)
Andrea Dovizioso
Moto: Ducati Desmosedici GP
Numero di gara: 04
Età: 31 (nato il 23 marzo 1986 a Forlimpopoli, Italia)
Residenza: Forlì (Italia)
Gare: 262 (164 x MotoGP, 49 x 250cc, 49 x 125cc)
Primo GP: 2001 Gran Premio d’Italia (125cc)
Vittorie: 11 (2 x MotoGP, 4 x 250cc, 5 x 125cc)
Prima vittoria: 2004 Gran Premio di Sudafrica (125cc)
Pole: 18 (5 x MotoGP, 4 x 250cc, 9 x 125cc)
Prima Pole: 2003 Gran Premio di Francia (125cc)
Titoli Mondiali: 1 (1 x 125cc)

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9346 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.