Motociclismo_2° Progetto Superbike 2017_La scuola primaria “Quinto Casadio” sul tetto del mondo con “Aruba.it Racing – Ducati” e “Redbull Honda WSBK”

La scuola primaria “Quinto Casadio” in visita all’ autodromo di Imola per vedere la Superbike, dalle operazioni all’ interno dei “Box” fino ad osservare dal vivo i piloti in curca con il ginocchio a terra e sfrecciare sul lungo rettilineo fino a raggiungere i 300 km/h.




Grazie infinite a Mr.Luca Semprini, Mrs.Silvia Diamanti ed al team “Aruba.it Racing – Ducati”, ai piloti Chaz Davies e Marco Melandri per aver reso felici i bambini della “Città di Imola”. Grazie a Mr.Marco Chini, Mr.Valerio Piccini ed a “Honda Europa” per aver concesso ai bambini della scuola primaria “Quinto Casadio” di poter visitare il team “RedBull Honda – World Superbike” con il pilota del Kentucky “Nicky Hayden”, grazie anche per il servizio fotografico concesso. I bambini non credono ai loro occhi, sono sulla pagina facebook della “Aruba.it Racing – Ducati” e sulla pagina twitter della “RedBull Honda – World Superbike”, straordinario.

Grazie a Mrs.Olga Yarets, Mr.Michael Hill ed alla “Dorna” società organizzatrice del campionato del mondo Superbike, al Sig.Enzo Chiapello ed a tutto il team “Nuova M2 Racing” Aprilia, al Sig.Alessio Altai ed a tutto il Team “Coop.Radio Taxi 3570.it #madeinCIV”, al Motoclub Spoleto “MCS1921” ed alla FMI “Federazione Motociclistica Italiana” per l’ incredibile esperienza che avete fatto vivere ai nostri bambini imolesi, un arrivederci alla prossima occasione.

Il fatto di vedere i bambini di una scuola primaria all’ interno di una squadra corse di fama internazionale come il team “Aruba.it Racing – Ducati” interfacciarsi con il pilota straniero “Chaz Davies” come se fosse oramai una esperienza abituale, oppure vedere una squadra di pallavolo locale sponsorizzata da una delle bellissime cooperative del nostro territorio in visita ad un campionato del mondo di motociclismo, invitati dal più grande costruttore di motocilette al mondo, la Honda, ed accolti da un pilota americano (preciso del Kentucky – ndr) campione del mondo, Nicky Hayden, ed ancora in abbinamento con un brand di internazionale come RedBull, ci fa ben sperare per il futuro e lo sviluppo del nostro territorio, non solo per quanto riguarda il panorama sportivo.

Seconda edizione del progetto “made in Imola” che grazie allo sport del motociclismo permette ai “pulcini” delle scuole elementari di effettuare il primo vero e proprio “erasmus” al’ età di 6 anni, sotto casa, perchè grazie alle potenzialità del territorio imolese, dell’ “Autodromo di Imola”, il mondo intero, tutti i paesi rappresentati giungono ad Imola e per 4 giorni formano nel paddock la “Città Internazionale della Superbike”, dove i bambini e tutti i cittadini imolesi possono entrare ed imparare semplicemente gurdando tutti i sistemi di massima tecnologia ed organizzazione che caratterizzano il paddock e l’ evento.

Un evento aperto a tutti i bambini della “Città di Imola” e comprensorio, per un totale di circa 150 adesioni, partendo dai programmati 130 bambini tra i 6 e gli 11 anni, di cui 110 per la scuola primaria imolese “Quinto Casadio” e 20 bambine per la “CSI Clai Solovolley” più gli accompagnatori, hanno visitato il WSBK “Campionato del Mondo Superbike 2017” all’ “Autodromo di Imola” secondo il seguente programma:

Giovedì 11-05-2017

Al mattino, tutte le classi ospiti ufficiali del Team “Aruba.it Racing – Ducati” con i piloti Chaz Davies e Marco Melandri:
A:  Ritrovo entrata paddock con presentazione
B:  Tutti bambini in visita alla Hospitality-Area “Aruba.it Racing – Ducati”
C:  Due gruppi di bambini al Box.moto “Aruba.it Racing – Ducati” (a rotazione, gli altri aspettano in Hospitality-Area)
D: Paddock Tour
E: rientro in Hospitality-Area, giveaway adesivi + cappellini, e incontro con piloti.
F: Saluti ed arrivederci al prossimo anno.

Giovedì 11-05-2017

Al pomeriggio, tutte le classi ospiti ufficiali della “Dorna WSBK Organization” società organizzatrice del Campionato del Mondo Superbike:
A: Ritrovo con benvenuto
B: Sessione Autografi al “Paddock Show”, incontro con i piloti e autografi sui poster personalizzati.
C: Laboratorio didattico al “Paddock Show”, “Costruiamo una moto Superbike assieme ai nostri piloti”.
Materiali forniti: 1) Disegni delle sagome dei singoli pezzi di una motocicletta (ruote forcelle motore carenature freni cavalletto …etc…) su di un cartoncino bianco, più foto reale della moto del pilota come riferimento colori e montaggio. 2) Colla solida e pennarelli.
Programma: 1 – i bambini incontrano i piloti e lo speaker annuncia il lavoro da svolgere, 2 – si formano i gruppi e si consegnano i materiali, 3 – si colorano tutti i pezzi di cartoncino, uno per ogni bambino del gruppo da entrambi i lati, mentre il pilota gli da i suggerimenti, 4 – il pilota assieme ai bambini del proprio gruppo incollano i particolari della mototciletta e per ultimo il cavalletto laterale che fa stare la motocicletta in piedi da sola, 5 – esposizione delle motociclette 3D sulle moto vere esposte e foto di gruppo con bambini e piloti.
D: Tour nel paddock – visita ai team: Team Coop.Radio Taxi 3570.it #madeinCIV – piloti Paolo Grassia e Manuel Bastianelli e Team Nuova M2 Racing Aprilia – piloti Maximilian Scheib e Luca Vitali
E: Visita al team Red Bull Honda – Piloti Nicky Hayden e Stefan Bradl

Venerdì 12-05-2017

Tutte le classi ospiti ufficiali del Team della FMI Federazione Motociclistica Italiana Coop.Radio Taxi 3570.it #madeinCIV – piloti Paolo Grassia e Manuel Bastianelli:
A: Ritrovo con benvenuto.
B: Visita al Team Coop.Radio Taxi 3570.it #madeinCIV – piloti Paolo Grassia e Manuel Bastianelli.
C: Visita al Team Nuova M2 Racing Aprilia – piloti Maximilian Scheib e Luca Vitali.
D: Visione dal vivo prove in pista sulla tribuna sovrastante i Box-Moto.

Il progetto educativo è stato realizzato grazie alla sensibilità alla didattica ed all’innovazione che sono parte del DNA di “Algae Farm”, la start up imolese dei fratelli Roberto e Nicoletta Saponelli. “Algae Farm” conosciuta anche come “Fattoria delle Alghe”, è la start up che sta studiando la possibilità di coltivare le micro alghe con strumenti innovativi. Una esperienza che lascerà un ricordo indelebile nei bambini che per merito di questo evento hanno la possiblità di conoscere non solo l’ aspetto sportivo e mediatico, ma anche considerare la Superbike come una possibilità di lavoro per il proprio futuro, una occasione, una opportunità di svolgere piacevolmente il proprio compito con dedizione, motivati dalla semplice passione per lo sport, nonchè percepire l’ area come uno spazio per stimolare e sviluppare nuove idee in sinergia con il territorio circostante.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8890 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.