“Lassù sugli Altopiani”, il nuovo romanzo di 26 Lettere Edizioni scritto da Giuseppe Scarpino e Fabio Arduini




 

Nuovo romanzo per la Casa editrice 26 Lettere Edizioni. Si tratta di “Lassù sugli Altopiani” scritto a quattro mani da Giuseppe Scarpino e Fabio Arduini. La prima uscita avverrà in occasione del rinnovato Salone Internazionale del Libro di Torino che si terrà da giovedì 18 a lunedì 22 maggio, dove la casa editrice già da diversi anni è presente con uno stand di riferimento. Venerdì 19, alle ore 10.30, nella sala Avorio della Fiera, alla presenza degli autori e del direttore della casa editrice Riccardo Antonilli, il romanzo verrà presentato nella sua cornice ideale. Una grande occasione per un libro che coniuga insieme temi quotidiani, come l’amicizia e lo sport, a quello sicuramente più ecumenico e gravoso rappresentato dalle condizioni di vita nel cosiddetto terzo mondo.

«La storia dei maratoneti Gianni e Janai – scrive nella sua prefazione l’ex atleta e giornalista Franco Fava -, in cui svolge un ruolo solo apparentemente marginale Aldo, un allenatore d’altri tempi, riesce ad andare oltre i concetti puramente agonistici. Ma che anzi, proprio partendo dall’abusato concetto di amicizia e rivalità da sempre presente nello sport, va a scavare con sensibilità nel profondo di due personalità ben distinte per darci alla fine, se non proprio una risposta, almeno una buona dose di speranza verso una convivenza più partecipata».

Giuseppe Scarpino, mente dalla quale è partito l’incipit della storia, è nato a Colosimi in Calabria, ma vive a Terracina (LT). E’ autore di brani musicali, alcuni dei quali pubblicati nel suo primo cd con il gruppo Alta Quota (anche titolo del disco), “Lassù sugli Altopiani” è il suo romanzo d’esordio.

Fabio Arduini, nato a Roma, ma anche lui residente a Terracina, ha vinto il primo premio al concorso letterario Terracina Book Festival e il premio Maestro della Cultura 2013. “Bella prof!”, pubblicato da Prospettivaeditrice, è il suo terzo libro ed il suo primo romanzo seguito da, sempre per la stessa casa editrice, “Il parroco degli invisibili”. “Lassù sugli Altopiani” è il suo primo romanzo a quattro mani.

26 Lettere Edizioni è una casa editrice nata a maggio 2013, che ha al suo attivo una collana per ragazzi intitolata “I Pupazzetti”, che conta al momento i titoli “Sette” di Didone Irtelli, “Fantasticando” a cura di Maria Ilaria Parisella, “Le indagini di Miki Magholmes” di Elena Nallo, “Il clarinetto giramondo” e “Il flautino” di Giuseppe Riccio. Tra i testi in catalogo si segnala anche “La Primavera del 1963. Il circolo universitario” di Gaetano Carnevale; “Noi e Lui. Racconti ad Alberto Moravia”, antologia del Concorso nazionale Cesira, la ciociara; “Momenti” di Silvio Sangiorgi e Alessandro Leonoro, “La storie della Semprevisa” di Fausto Orsini.  Ha pubblicato inoltre i romanzi “Le campane di Sherborn” di Michele Barile, e “Giorni in divisa” di Antonio Mangolini.

loading...