Roma, sale sul taxi e rapina il conducente: fermato un 31enne

 




E’ salito a bordo del taxi chiedendo di essere accompagnato in piazzale delle Muse. Una volta all’interno dell’autovettura, l’uomo però, con la scusa di non avere denaro in contanti e il telefono scarico, ha chiesto al tassista di poter usufruire del suo telefonino per contattare qualcuno che gli portasse i soldi.

Dopo aver effettuato la sua telefonata, improvvisamente   ha iniziato a strattonare il conducente del mezzo afferrandolo per la camicia.

Il conducente del taxi, ha accostato l’autovettura di servizio cercando di calmare il passeggero che, invece, non solo ha continuato ad aggredirlo, ma dopo averlo nuovamente strattonato, gli ha strappato la catenina d’oro. Poi, quando il tassista ha cercato di telefonare alle forze dell’ordine l’altro, gli ha strappato il telefono dalle mani fuggendo in direzione di viale Regina Margherita.

Alcuni testimoni che avevano assistito alla scena, sono riusciti a fermare una pattuglia del reparto volanti della Polizia di Stato in transito su quella via, che, appreso quanto accaduto, immediatamente si è messa sulle tracce del rapinatore. Intercettato poco dopo in piazza Trento, è stato bloccato dai poliziotti; l’uomo aveva ancora tra le mani il telefono del tassista.

Accompagnato negli uffici del commissariato Salario Parioli, il malvivente, identificato per D.F., romano di 31 anni, è stato arrestato per rapina aggravata.