Rocca di Papa, il Comune recupera 84mila euro di energia elettrica

 




L’Amministrazione Comunale ha come obiettivo la riduzione della spesa pubblica, in particolare per quanto riguarda i servizi primari, quali le utenze elettriche, del gas e dell’acqua. Per tale motivo, fin dai primi giorni di attività amministrativa, la nuova squadra di governo, insieme agli uffici preposti, ha esaminato nel dettaglio centinaia di fatture, bollette e contratti degli anni passati per verificarne i costi e i consumi reali.

Il risultato di questa operazione, durata circa otto mesi, ha consentito alle casse comunali di recuperare 84.252,53 euro dal fornitore, che sono stati già accreditati sul conto corrente. Ciò solamente nell’ambito della spesa per l’energia elettrica.

“Questa è la strada che stiamo percorrendo – afferma il sindaco Emanuele Crestini ovvero attenzione alla gestione delle utenze, con lo studio delle offerte che il mercato libero propone, scegliendo le soluzioni più convenienti in termini economici, mantenendo e spesso migliorando la qualità del servizio.” 

“Tale risultato – continua il sindaco – si inserisce in un più ampio progetto di controllo e monitoraggio continuo della spesa pubblica. La nostra cultura amministrativa ci impone di prestare la massima attenzione al modo con cui vengono spesi e investiti i soldi della comunità.” 

“Un obiettivo importante da raggiungere – conclude il sindaco – è l’efficientamento energetico degli immobili e dell’illuminazione pubblica. Pertanto, questa somma potrà essere investita per finanziare alcuni primi interventi in tale direzione.”