Tc New Country Club, presentato il Future internazionale Atp: da sabato via alle qualificazioni

Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla conferenza stampa di presentazione della 17esima edizione del Future internazionale “Città di Frascati. Un evento che il Tc New Country Club Frascati ha ripreso ad organizzare l’anno scorso dopo qualche stagione di stop, registrando un crescente entusiasmo tanto che per l’edizione 2017 il montepremi sarà di 15mila dollari (contro i 10mila del 2016). Al tavolo dei relatori erano presenti il giornalista Paolo Caldarera, i proprietari dello storico circolo frascatano Modesto Molinari e suo figlio Marcello e anche il presidente del Coni regionale Riccardo Viola. A introdurre la presentazione è stato Caldarera che ha ricordato brevemente l’importanza di questo Future, capace nel corso del tempo di lanciare importanti talenti tennistici poi affermatisi a livello internazionale (il ceco Tomas Berdych, il francese Sebastien Grosjean, l’argentino Agustin Calleri, il romeno Razvan Sabau, ma anche gli italiani Omar Camporese, Claudio Pistolesi e Filippo Volandri solo per fare qualche nome). Successivamente ha preso la parola il direttore sportivo del Tc New Country Club Marcello Molinari: «Invito tutti ad essere presenti nel nostro circolo sin da sabato prossimo con l’inizio delle qualificazioni mentre lunedì si darà il via alle gare del tabellone principale, venerdì 26 maggio si terrà la finale di doppio e domenica 28 quella del singolare. Tra l’altro uno dei motivi per cui organizziamo questo torneo è la voglia di far vedere ai nostri giovani atleti un po’ di tennis di spessore dal vivo e a pochi metri di distanza: questo può rappresentare davvero uno stimolo notevole per i nostri ragazzi. Il livello tecnico sarà come sempre molto buono e lo spettacolo è assicurato. Il nostro Future arriverà subito dopo gli Internazionali di Roma e quindi ci sarà grande voglia di tennis nel nostro territorio. L’impegno organizzativo è stato notevole: per avviare una macchina di questo tipo abbiamo dovuto lavorare dalla fine del 2016 e ora non vediamo l’ora che la parola passi al campo». E’ stato poi il turno di Riccardo Viola che ha ricordato la sua «antica amicizia con la famiglia Molinari. Io abito in zona Aurelia a Roma eppure facevo parecchi chilometri per venire a giocare a tennis qui quando il fisico me lo consentiva, quindi sono presente a questa conferenza stampa prima come amico di Modesto e Marcello che come presidente del Coni regionale. La famiglia Molinari ha sempre avuto un autentico amore per il tennis e questo è ciò che mi ha colpito nel corso degli anni. Concludo facendo un appello ai candidati sindaco per le prossime amministrative di Frascati: abbiate un occhio di riguardo per lo sport che è un momento fondamentale per la vita di tutti i giorni». In chiusura è intervenuto anche Modesto Molinari ricordando «la forte anima sportiva della città di Frascati» e sottolineando con orgoglio come «il nostro circolo sia conosciuto in tutta Italia e anche oltre, ma non proprio “compreso” al meglio qui a Frascati. Sui nostri campi il grande Mario Berardinelli allenò per quattro anni i migliori talenti della Nazionale e poi gli stessi attuali “Future” nacquero da una nostra idea. Un grande grazie a tutti i presenti, compreso l’amico ed ex allenatore e giocatore di rugby Paolo Paladini (che ha poi preso la parola per un saluto, ndr), e a tutti gli sponsor che hanno voluto sostenere l’edizione di quest’anno». Dopo un applauso alla memoria del grande schermitore Stefano Simoncelli, i presenti si sono spostati sulla terrazza del circolo per un piccolo buffet: l’edizione 2017 del Future “Città di Frascati” è pronta a regalare spettacolo.

loading...