Battipagliese, intervista al presidente Mario Palmentieri

E’ passata una settimana dall’eliminazione della Battipagliese dalla semifinale play off con il Cervinara, e a bocce ferme è il patron della Battipagliese Mario Palmentieri a prendere la parola per parlare di passato, presente e futuro a tinte bianconere: “La sconfitta con il Cervinara – dice il numero uno del sodalizio zebrato – è dura ancora oggi da digerire. Ha fatto male perdere in quel modo. La cosa più bella di quella giornata, però, è stata la gente, la tanta gente che è accorsa allo stadio per vedere la partita. E’ per loro che non abbiamo smesso di lavorare un secondo da quando è finita la partita. E’ esclusivamente per loro”. L’occhio è rivolto anche al passato: “Se non ci fosse stato Mario Palmentieri – riprende con orgoglio il presidente bianconero – difficilmente avremmo rivisto il calcio a Battipaglia. L’obiettivo comune deve essere uno solo: mai più Battipaglia deve stare senza pallone. Mai più! Già il campionato di Eccellenza va stretto ad una piazza come quella di Battipaglia e stiamo lavorando proprio per creare un futuro radioso”. La cosa più bella della stagione, sicuramente, è il feeling con i tifosi: “Sicuramente – prosegue Palmentieri – il rapporto che si è venuto a creare con i tifosi è bellissimo. Ci confrontiamo sempre, parliamo, discutiamo. Io ascolto tutti e sento i pareri di tutti. Ho sentito durante questo anno costantemente la loro vicinanza e me ne hanno dato dimostrazione, per ultimo, nella gara contro il Cervinara. Mi auguro che continueranno a stare al nostro fianco anche nella prossima stagione perchè stiamo lavorando per regalare loro tante soddisfazioni”. Il futuro, appunto, su quello Palmentieri si sofferma: “E’ ancora presto per poter parlare di futuro. Sono ancora in corso i vari campionati quindi è prematuro parlare di conferme, partenze o mercato. Quello che è certo è che qualunque decisione prenderemo, che riguarderà lo staff tecnico o i calciatori, verrà presa esclusivamente per il bene della Battipagliese, e basta. Questo concetto deve essere ben chiaro perchè lavoriamo senza sosta per un obiettivo comune: il bene della Battipagliese“.

 

loading...
Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8352 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.