Roma, Palazzo della Cancelleria apre le porte a Papa Benedetto XVI

Il Palazzo della Cancelleria Apostolica in Roma sabato 22 aprile a partire dalle ore 11,00 aprirà le porte a Papa Benedetto XVI. In occasione del novantesimo genetliaco di Joseph Ratzinger monsignor Jean-Marie Gervais e il vaticanista Alessandro Notarnicola, presenteranno il volume “Benedetto XVI. L’arte è una porta verso l’infinito. Teologia Estetica per un Nuovo Rinascimento” (edito da Fabrizio Fabbri Editore e Ars Illuminandi) arricchito da Dieci Tavole inedite dell’artista Bruno Ceccobelli che rilegge in chiave simbolica e figurativa il pensiero sull’arte di Joseph Ratzinger. Affidato il commento delle stesse al professor Mariano Apa, il volume – definito dal cardinale Angelo Comastri nella Prefazione una “meditata raccolta di dissertazioni di Joseph Ratzinger” – ripropone al grande pubblico i novant’anni del Papa Emerito vissuti sulla via pulchritudinis e nella continua ricerca del vero e del bello.

Alla presentazione, che sarà moderata dalla giornalista Veronica Giacometti, prenderanno parte il cardinale Angelo Comastri, Vicario generale di Sua Santità per la Città del Vaticano, e gli stessi curatori del volume. A seguito del saluto introduttivo del cardinale, toccherà a monsignor Gervais accogliere gli ospiti soffermandosi sulla relazione tra Teologia ed Estetica nel magistero di Benedetto XVI. Successivamente interverranno il vaticanista Alessandro Notarnicola, l’artista Bruno Ceccobelli e il professor Mariano Apa, il quale commenterà le Dieci Tavole realizzate dall’artista per la straordinaria occasione. La conferenza stampa di presentazione, introdotta da un momento conviviale che consentirà agli ospiti di ammirare la grande bellezza del Salone dei Cento Giorni affrescato da Giorgio Vasari e della Sala Riaria (o Aula Magna), sarà aperta dall’esibizione degli attori Gianni Dalmaso e Antonello Scarano che reciteranno due discorsi di Papa Benedetto XVI sull’incontro tra arte e fede. A questo primo momento seguirà la visione di un filmato-omaggio realizzato per l’occasione dalla regista Giada Martemucci e dalla direzione artistica dell’Associazione culturale “Tota Pulchra”.

Al termine della presentazione il Maestro Giorgio Carducci dirigerà i ragazzi del Coro dell’Accademia Palatina che si esibiranno con quattro brani di repertorio gregoriano, barocco e popolare, accompagnati alla tastiera dalla direttrice dell’Accademia, Maestra Emanuela Pietrocini. I brani saranno: Inno di San Giovanni – Ut Queant Laxis; Dulcis Christe di Michelangelo Grancini; An Old Epitaph di Henry Purcell; Los peces en el Rio, brano popolare sacro spagnolo.

A tutti i partecipanti, inoltre, sarà fatto dono di un omaggio realizzato per la straordinaria occasione da GSG Grafica.

Informazioni su Samantha Lombardi 4464 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it