Di Battista: “A volte non è facile, ma non mollerò”

A volte non è facile. Ci facciamo il mazzo da quattro anni. Tutti i fine settimana. In tanti ci sostengono (grazie, siete indispensabili), in tanti ancora hanno dubbi, oppure si sentono legati a quel sistema dei partiti che ci ha (a tutti) rovinato la vita. A volte non è facile essere del M5S. Un congiuntivo sbagliato per gran parte dei media sembra essere più grave di aver votato leggi su leggi incostituzionali, di aver salvato condannati illustri o di aver avallato interventi armati scellerati, in Libia, Afghanistan o Iraq. A volte non è facile. Restituiamo una barca di soldi, ci tagliamo gli stipendi, non prendiamo un euro di rimborsi elettorali. Per finanziarci ci inventiamo la qualunque, facciamo i camerieri in pizzeria, andiamo a dormire a casa degli attivisti, chiediamo micro-donazioni nei nostri banchetti. A volte non è facile. In Parlamento ci sono condannati, indagati per fatti gravissimi, c’è persino l’autista del fondatore della Nuova Camorra Organizzata. Eppure i TG dedicano servizi infiniti su una querela per diffamazione (tra l’altro è stata richiesta l’archiviazione). A volte non è facile. Credetemi. Facciamo tanti sacrifici. Ma poi penso a chi di sacrifici ne fa ben altri. Penso a chi vive intorno all’ILVA, a quegli imprenditori che si taglierebbero un braccio piuttosto che licenziare, a quei giornalisti che rischiano la pelle nel fare una denuncia. Penso a quei genitori che hanno il coraggio di mettere al mondo un figlio anche se lo Stato non dà alcun servizio, penso a chi campa con 440 euro di pensione al mese, penso agli studenti che devono lavorare per poter studiare. Penso a tutto questo e trovo la forza. Vi ringrazio ancora per il sostegno enorme che ci date, che mi date. La frase che ascolto più per strada quando mi ferma qualcuno è: “non mollare”. Ebbene non mollerò.

loading...
Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8009 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.