Un tris vincente per la destinazione “Castelli Romani”

Cercate “Castelli Romani” sui motori di ricerca e sui megaportali turistici Booking e TripAdvisor, e finalmente troverete ciò che cercate. Fino a un anno fa non era così: la destinazione “Castelli Romani” non era contemplata. Ed è sicuramente merito della DMO Castelli Romani, unità operativa del Consorzio SBCR.




Booking è il leader mondiale nella prenotazione di alloggi online. Sul suo portale vengono prenotati oltre 1.200.000 pernottamenti ogni giorno e il sito web è visitato da 30 milioni di persone in tutto il mondo ogni mese. Oggi, inserendo in ricerca “Castelli Romani”, vengono fuori ben 263 strutture.

E finalmente anche TripAdvisor, il sito di viaggi più grande del mondo, con 465 milioni di recensioni e 390 milioni di visitatori ogni mese, fornisce informazioni turistiche sui Castelli Romani: più di 50 alberghi, più di 200 soluzioni extra alberghiere, voli, più di 1.000 posti dove mangiare e 170 fra luoghi di visita, curiosità, eventi, tour, ecc. Tutti abbondantemente recensiti.

«Qualche mese fa abbiamo contattato TripAdvisor ed abbiamo segnalato che la destinazione Castelli Romani non era presente nel loro portale, mentre Booking l’aveva già inserita – racconta Stefania Guadagnoli della DMO Castelli Romani – La nostra segnalazione ha avuto l’effetto sperato».

A completare il tris il numero di aprile di Bellitalia, che trovate in edicola, che non solo dedica ben 11 pagine ai nostri bei luoghi, con  scatti strepitosi e una interessante proposta di itinerario-weekend, ma addirittura riserva ai Castelli la copertina della rivista, con una suggestiva foto del lago Albano.
Una bella sorpresa quando, questo inverno, la DMO è stata contattata dalla redazione della rivista, che ci ha poi chiesto di accompagnare i suoi redattori e fotografi in un itinerario nei Castelli Romani già da loro individuato.

«Ci stiamo muovendo a tutto tondo per promuovere i Castelli Romani in Italia e all’estero – conferma Massimo Prinzi, Presidente del Consorzio per il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani -. Oltre alle nostre azioni dirette di promozione, stiamo lavorando per invogliare gli operatori privati a collaborare per trasformare il nostro territorio in un oggetto del desiderio, in una meta turistica ideale».